Stacca a morsi la lingua del fidanzato dopo una lite furiosa

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Stacca a morsi la lingua del fidanzato dopo un lite furiosa. Un fatto di una violenza inaudita è avvenuto a Genova sabato scorso. Una violenta lite tra due fidanzati culminata con un gesto terribile da parte di lei. Ha letteralmente staccato la lingua del fidanzato con un morso.  L’episodio è avvenuto in un appartamento di Cornigliano, ponente genovese. La protagonista del folle gesto una 26 enne di origine Peruviana Cristina C. L è finita in carcere a Pontedecimo con l’accusa di lesioni gravissime. L’ex compagno di lei Jonatan . P è invece fino presso l‘ospedale di villa Scassi in condizioni gravissime. Ora è ricoverato in osservazione al pronto soccorso dell’ospedale Sanpierdarena.

Stacca a morsi la lingua del fidanzato, la vicenda

Come ha anche riportato il quotidiano il Secolo XIX, i fatti si sono svolti sabato scorso. I due giovani si erano dati appuntamento per strada per parlare della fine del loro rapporto. Jonatan ha fatto salire Cristina nel suo appartamento ma le cose sono degenerate in pochi minuti. La coppia ha così cominciato a litigare furiosamente e  tra i due è nata una colluttazione. I medici hanno trovato sia sulla donna che sul compagno segni di varie ferite. Ad un certo punto la ragazza con un morso ha segato di metto la lingua di lui. I vicini hanno subito dato l’allarme chiamando i sanitari del pronto soccorso. Le ferite del giovane sono apparse subito gravi. Cosi poco dopo averlo medicato i medici hanno deciso di trasferire il giovane presso una struttura più adeguata. La gravità delle ferite del 24 enne ha reso necessario il suo trasferimento presso l’ospedale  Sampierdarena.

Le indagini dei carabinieri

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale tenenza. La donna arrestata si è rifiutata di rispondere alle domande dei militari. Il pubblico ministero di turno Federico Panichi ha anche chiesto una serie di accertamenti ai carabinieri per capire le ragioni di un gesto tanto violento.

Fonte foto pixabay

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24