tessuto a infrarossi

Tessuto a infrarossi, benessere per tutte le stagioni

intopic.it feedelissimo.com  
 

Tessuto a infrarossi, benessere per tutte le stagioni. Una scoperta rivoluzionaria da parte dell’Università del Maryland

La ricerca sul tessuto a infrarossi, pubblicata sulla rivista Science, si fonda su una copertura in nanotubi di carbonio su fibre idroassorbenti

Una vera rivoluzione dunque quella di una materiale che permette di indossare l’abito giusto a seconda delle temperature.

Il cuore dell’innovazione sta nello sfruttare e proprietà di due diversi materiali sintetici, una fibra capace di assorbire liquidi, l’altra di repellerli, entrambi rivestiti da nanotubi di carbonio.

Il professor YuHuang Wang, tra gli autori della ricerca all’Università del Maryland, ha così spiegato la scoperta:

Possiamo pensare a questo effetto di accoppiamento come alla piegatura di un’antenna radio per cambiare la lunghezza d’onda o la frequenza con cui entra in risonanza 

Ovviamante è una semplificazione, ma immaginiamo di avvicinare due antenne per regolare il tipo di onde elettromagnetiche che raccolgono.

Quando le fibre vengono avvicinate, la radiazione interagisce con i cambiamenti. Nell’abbigliamento, ciò significa che il tessuto interagisce con il calore che s’irradia dal corpo umano.

Per semplificare, cosa succede se si indossa un tessuto a infrarossi d’estate e d’inverno?

Quando il corpo è caldo o umido, per esempio a causa del sudore, le fibre polimeriche, che assorbono l’acqua, si deformano, aprendo piccole porosità nel tessuto.

Questo ha un piccolo effetto rinfrescante perché permette a una parte del calore di sfuggire, ma soprattutto modifica le proprietà conduttive del rivestimento in carbonio.
Al contrario, quando fa freddo, la fibra polimerica si distende e il rivestimento

blocca la radiazione infrarossa, intrappolandola e permettendo al corpo di rimanere a una temperatura confortevole.

Min Ouyang, coautore dello studio ha precisato:

Per tutta la nostra storia di specie, uno dei modi principali per regolare la sensazione di caldo e quella di freddo è stato togliersi i vestiti o di indossarli.

Ma il tessuto che ha sviluppato insieme ai colleghi è un vero regolatore bidirezionale. 

Tuttavia sono necessari alcuni perfezionamenti prima che possa entrare in commercio anche se non dovrebbe essere necessario molto tempo, perché i materiali usati per la fibra di base sono disponibili.

Così come il rivestimento in carbonio può essere facilmente aggiunto durante il processo di tintura standard.

Foto: Di Bgervais – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=11246636

Articoli simili: moda green

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24

 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.