The Cure: grande novità per la band

The Cure: grande novità per la band

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

The Cure: una band intramontabile

I The Cure sono tre ragazzi definiti inizialmente “I tre ragazzi immaginari”, provenienti dal Sussex.

Leggendari e importantissimi all’interno del panorama musicale mondiale, sono riusciti a creare un impero di canzoni indimenticabili.

Per essere precisi intorno agli anni ’70/80 la band tenta di sfondare nel mondo della musica riprendendo le sonorità della musica punk, di cui i Sex Pistols erano i promotori, aggiungendo quel tocco di pop britannico che li ha resi unici.

Infatti nel 1979 esce Boys Don’t Cry, la quale mostra con evidenza le straordinarie capacità del cantante Robert Smith. Oltre a tutto questo c’è da dire che il sound dei The Cure è stato ed è inconfondibile; tratti cupi e oscuri, uniti alle melodie pop.

 

The Cure: grande novità per la band

Il nuovo album della band. Il grande ritorno

Ed ecco che le belle notizie arrivano come treni che corrono veloce.

Infatti a quanto pare l’eclettico e inconfondibile Robert Smith in un’intervista ha da poco confermato che la band ha terminato finalmente i lavori dell’ultimo album.

A riguardo il cantante ha dichiarato entusiasta:

“Siamo felici, e abbiamo finito di registrare il nostro primo album da dieci anni a questa parte. Facciamo ancora musica per le giuste ragioni”.

A tal proposito Robert Smith a dicembre disse:

“Vedendo tutte queste nuove band ne ho ascoltate alcune e ne ho incontrate molte e questo mi ha in qualche modo ispirato a fare qualcosa di nuovo.

Abbiamo intenzione nelle prossime sei settimane di finire quello che sarà il nostro primo album in più di un decennio. È un periodo molto eccitante per noi”.

In conclusione la band il 29 marzo sarà iscritta in maniera ufficiale e con grande soddisfazione nella Rock and Roll Hall of Fame, mentre questa estate suonerà in Italia durante il Firenze Rocks.

Fonte: Rober Smith

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24