Trump immune al Coronavirus: Twitter segnala il post del Presidente

Trump immune al Coronavirus: Twitter segnala il post del Presidente

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Twitter ha disabilitato alcune opzioni di condivisione su un tweet del Presidente Trump domenica. La segnalazione è avvenuta per aver violato le sue regole contro la diffusione di informazioni errate sul coronavirus. Nel tweet, il Presidente ha detto di aver avuto “ieri l’approvazione totale e completa da parte dei medici della Casa Bianca. Ciò significa che non posso ottenerlo (immune) e non posso diffonderlo. Bello sapere ciò“. Dunque Trump si ritiene immune al Coronavirus. Immediatamente arriva la stangata del social in blu.

Anche con l’etichetta, il tweet è ancora disponibile per coloro che fanno clic sull’avviso, in linea con la posizione di Twitter secondo cui mantenere visibili i tweet dei funzionari eletti è nell’interesse pubblico. E i tentativi di condividere il tweet fanno apparire un avviso che dice “Cerchiamo di impedire a un Tweet come questo che altrimenti infrange le regole di Twitter di raggiungere più persone“. Tuttavia, il tweet etichettato può ancora essere twittato con citazioni.

Trump immune al Coronavirus? Twitter gli segnala il post come fake news. Non è la prima volta

L’affermazione del Presidente che ora è “immune” dal momento che ha già contratto il coronavirus è probabilmente ciò che ha fatto contrassegnare il tweet. Infatti, possiamo trovare pazienti affetti da coronavirus che sono stati reinfettati una seconda volta. È chiaro che quanto comunicato dal Presidente americano sia di fatto una fake news. Un uomo in Nevada aveva il Covid-19 a marzo, poi si è ripreso ad aprile per poi ammalarsi di nuovo a maggio. Il primo caso documentato di reinfezione da coronavirus si è verificato a Hong Kong, dove il paziente non ha mostrato sintomi la seconda volta.

Il sito web dei Centers for Disease Control and Prevention ha informazioni limitate sulle reinfezioni. Tuttavia afferma che “una persona che ha avuto e si è ripresa dal Covid-19 può avere bassi livelli di virus nel corpo fino a 3 mesi dopo la diagnosi“. Inoltre a scienza “non implica che una persona sia immune alla reinfezione” dal virus.

Un portavoce di Twitter ha detto che non era la prima volta che la piattaforma ha disabilitato la condivisione su un tweet del Presidente contenente informazioni errate. Infatti, proprio il mese scorso hanno segnalato e rimosso i tweet con false informazioni su brogli elettorali e risultati. Ma, inoltre, Twitter ha anche affermato che segnalerà i post di candidati che dichiareranno prematuramente la vittoria. Il noto social spiega di star adottanto un approccio di tolleranza zero verso la disinformazione del coronavirus. Gli aggiornamenti della scorsa settimana hanno ulteriormente rafforzato le regole sulla diffusione della disinformazione. L’aggiornamento includeva anche piani per segnalare o rimuovere i tweet che fomentano l’idea di interferenze nei risultati elettorali.

Via

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com