uefa nation league al portogallo

Uefa Nation League al Portogallo: CR7 vince ancora

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Uefa Nation League al Portogallo: CR7 vince ancora. La nazionale lusitana si aggiudica la prima edizione della manifestazione

Mondiali in corso ma competizione internazionale a conclusione: la Uefa Nation League al Portogallo.

La nazionale guidata da CR7 vince un trofeo prestigioso confermando la sua crescita e importanza nel calcio mondiale.

I campioni d’Europa portoghesi dunque hanno affrontato Al Do Dragao di Oporto la “nuova” Olanda guidata Ronald Koeman.

Una rinascita merito anche dei nuovi talenti dell’Ajax che stanno sorprendendo tutta Europa.

Alla squadra di Fernando Santos è bastato il gol firmato al 60′ da Gonçalo Guedes su assist di Bernardo Silva.

Dunque CR7 a secco ma porta a casa un altro trofeo dopo lo scudetto con lo Juventus.

Da precisare inoltre, che nella finale per il terzo posto, l’Inghilterra ha avito la meglio sulla Svizzera ai rigori, dopo che i 120′ di gioco si erano chiusi sullo 0-0.Nation League, una competizione nata nel 2018

In realtà, formato e calendario nascono ufficialmente nel 2014.

Nel dettaglio, le 55 nazionali europee sono state divise in quattro leghe a loro volta suddivise in gironi:

  • 12 squadre in Lega A (4 gironi da 3 squadre),
  • 12 in Lega B (4 gironi da 3 squadre),
  • 15 squadre in Lega C (1 girone da 3 squadre e 3 gironi da 4 squadre),
  • 16 in Lega D (4 gironi da 4 squadre).

Per la prima edizione, le nazionali le hanno divise in base al loro coefficiente Uefa dopo la conclusione delle qualificazioni per il mondiale del 2018.

Il meccanismo a sua volte prevede promozioni e retrocessioni tra le leghe; le nazionali classificate all’ultimo posto di ogni girone retrocedono nella lega inferiore e le prime di ogni girone verranno promosse alla lega superiore.

Ovviamente, promozioni e retrocessioni non si applicheranno rispettivamente alla Lega A e alla Lega D.

Le classifiche della prima edizione della manifestazione determineranno anche le teste di serie delle future qualificazioni europee, che garantiranno 20 dei 24 posti disponibili.

Infine, per ogni Lega, le prime classificate di ogni girone parteciperanno ai play-off in programma nel marzo 2020 (quattro gruppi da quattro squadre), affrontandosi in semifinali secche e una finale in gara unica per determinare le quattro vincitrici.

Queste ultime saranno qualificate per i quattro rimanenti posti a disposizione per l’Europeo del 2020

Foto: Ansa

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.