Verstappen vince in Azerbaijan, ritiro per entrambe le Ferrari

Verstappen vince in Azerbaijan, ritiro per entrambe le Ferrari

 

Dalle stelle alle stalle ancora una volta per la Ferrari che, questa volta, vede entrambe le auto ritirarsi per problemi tecnici dopo l’incredibile pole conquistata da Leclerc nella giornata di ieri. A vincere in Azerbaijan  è Max Verstappen e grazie al secondo posto di Perez, la Red Bull conquista una doppietta e guadagna il massimo bottino possibile sia in classifica piloti che in quella costruttori. Oltre alle Ferrari, anche i team motorizzati con il propulsore italiano hanno riscontrato dei problemi: in particolare Magnussen su Haas e Zhou su Alfa Romeo F1 Team. Verstappen ha allungato il vantaggio in classifica piloti a 34 punti su Leclerc.

GP Azerbaijan, vittoria di Verstappen e sintesi della gara

Allo spegnimento dei semafori, Perez è riuscito a superare Leclerc tenendo l’interno di curva 1. Il pilota monegasco ha dovuto tenere a bada Verstappen per diversi giri e nonostante l’olandese potesse utilizzare il DRS dal terzo giro in poi, Leclerc è sempre riuscito a tenerlo dietro. Nel frattempo i primi 4 piloti, le due RedBull e le due Ferrari avevano un passo semplicemente irraggiungibile per le altre squadre: anche Sainz aveva un po’ di difficoltà a tenere il passo dei primi tre. Al sesto giro, però, un problema con l’idraulica ha costretto Sainz su Ferrari al ritiro. 

L’ingresso della Virtual Safety Car per rimuovere la vettura del pilota spagnolo ha dato l’idea agli strateghi di far entrare in anticipo Leclerc per montare le gomme più dure. In questo modo è stato possibile, nonostante un ritardo ai box dovuto al carrello sollevatore che non rimetteva giù l’auto, perdere meno tempo ai box rispetto ad una sosta in condizioni normali. Dopo la sosta Leclerc ha iniziato ad inanellare giri veloci su giri veloci recuperando secondi importanti sulle due Red Bull. A Perez è stato chiesto di non battagliare con Verstappen quando lo avrebbe raggiunto e così è stato. Il passo del pilota messicano era nettamente più lento di quello di Verstappen. Pochi giri dopo si sono fermati prima Perez e poi Verstappen. Leclerc è ritornato in testa con un vantaggio di 13 secondi. Apparentemente, dunque, sembrava una buona strategia: avremmo dovuto vedere il proseguo della gara, ma il motore di Leclerc è andato in fumo proprio sul rettilineo del traguardo costringendo anche la seconda Ferrari al ritiro alla fine del 20° giro.

A quel punto la gara della RedBull è stata tutta in discesa. Nel frattempo, però, le Mercedes hanno rimontato con Russell che ha chiuso sul podio e Hamilton, un po’ sballottolato dal porposing particolarmente eccessivo della sua Mercedes, che ha rimontato fino alla quarta posizione.

Ordine di arrivo

Pos. No. Driver Car Laps Time
1 1 Max Verstappen Red Bull Racing Rbpt 51 1:34:05.941
2 11 Sergio Perez Red Bull Racing Rbpt 51 +20.823s
3 63 George Russell Mercedes 51 +45.995s
4 44 Lewis Hamilton Mercedes 51 +71.679s
5 10 Pierre Gasly Alphatauri Rbpt 51 +77.299s
6 5 Sebastian Vettel Aston Martin Aramco Mercedes 51 +84.099s
7 14 Fernando Alonso Alpine Renault 51 +88.596s
8 3 Daniel Ricciardo Mclaren Mercedes 51 +92.207s
9 4 Lando Norris Mclaren Mercedes 51 +92.556s
10 31 Esteban Ocon Alpine Renault 51 +108.184s
11 77 Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari 50 +1 lap
12 23 Alexander Albon Williams Mercedes 50 +1 lap
13 22 Yuki Tsunoda Alphatauri Rbpt 50 +1 lap
14 47 Mick Schumacher Haas Ferrari 50 +1 lap
15 6 Nicholas Latifi Williams Mercedes 50 +1 lap
16 18 Lance Stroll Aston Martin Aramco Mercedes 46 DNF
NC 20 Kevin Magnussen Haas Ferrari 31 DNF
NC 24 Zhou Guanyu Alfa Romeo Ferrari 23 DNF
NC 16 Charles Leclerc Ferrari 21 DNF
NC 55 Carlos Sainz Ferrari 8 DNF

Crediti foto copertina: RedBull Content Pool

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com