Vettel saluta tutti

Vettel saluta tutti al ritmo di “Lasciatemi guidare”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Vettel saluta tutti al ritmo di “Lasciatemi guidare”, parafrasando la canzone Azzurro di Celentano. Termina così l’esperienza del tedesco alla guida della Ferrari.  Al termine del Gran Premio di Abu Dhabi andato in scena oggi infatti, il pilota ha riservato una sorpresa al team, cantando Azzurro in versione rivisitata.

Già prima del Gran Premio, Vettel ha avuto occasione di commentare il suo addio: “Gli anni con la Scuderia Ferrari sono stati un viaggio straordinario in cui insieme abbiamo imparato tanto. Ci sono stati alti e bassi e siamo stati vicini a vincere due volte il titolo, ma non è andata così. Me ne vado come terzo ferrarista con più vittorie, ma il nostro obiettivo non era quello: era più ambizioso. E non l’abbiamo centrato. Per me il capitolo finisce qui, ne comincia uno nuovo con un’altra squadra”.

Per Vettel è stato un addio senza tifosi, che li ha ringraziati utilizzando in questo Gran Premio un casco speciale.

Vettel saluta tutti al ritmo di “Lasciatemi guidare”. Le dichiarazioni

Sebastian Vettel al termine del Gran Premio di Abu Dhabi  ha comunicato il saluto al team via radio. Queste le sue parole testuali, come riportato dal sito formulapassion.it: “Voi siete la squadra rossa,  appassionati, (non vi) arrenderete mai. La mia fermata sta arrivando, mi è piaciuto stare con voi. (Ho) sentito la vostra magia (una) sensazione straordinaria. Ragazzi, vi ringrazio per avermi (…), mi mancherete. Un saluto tutti voi a Maranello meritate, menzionato qui. E adesso, io quasi quasi dirò addio e auguro, auguro il meglio. Auguro di essere felici, ma di più di essere sani. Grazie”. Il box Ferrari ha replicato con uno scrosciante applauso.

Finisce così una lunga storia d’amore tra il pilota tedesco Sebastian Vettel e la scuderia Ferrari di Maranello. Ora per il tedesco è tempo di pensare alla sua prossima avventura con la nuova squadra al prossimo mondiale.

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu