Zaia sugli incendi in Veneto: "Preoccupa la situazione. Raccomando massima prudenza"

Zaia invita a rispettare le regole contro gli eccessi della movida

 

VENEZIA – Zaia invita a rispettare le regole contro gli eccessi della movida. Ecco infatti che cosa ha detto il presidente della Regione Veneto durante la sua quotidiana conferenza stampa sulla situazione Covid-19 in Veneto:

“I dati dicono che andiamo verso una situazione di tranquillità, ma il ‘giro di boa’ lo vedremo giovedì, per capire se la mancanza del rispetto delle regole con la ‘movida’ ha portato danni”.

Zaia invita a rispettare le regole contro gli eccessi della movida

Il governatore ha inoltre sottolineato l’importanza del calo dei positivi “specie dopo l’aumento delle aperture e quindi di una crescita della socializzazione in questa prima settimana”. Senza dubbio un dato da tenere a mente.

Ma non è tutto. Nel corso dell’incontro odierno con i giornalisti, Zaia ha altresì presentato il video realizzato dalla Regione Veneto, che da oggi avrà diffusione massiccia sui social, per sensibilizzare i cittadini al rispetto delle regole nei momenti di svago e negli aperitivi in piazza: “Il Covid-19 si combatte in ospedale, ma soprattutto fuori” è lo slogan che conclude il filmato.

LEGGI ANCHE: Video contro assembramenti, Zaia: «Happy hour infelice se finisce in ospedale»

C’è poi dell’altro. Il presidente Zaia, che è nel Cda della Mostra del cinema di Venezia, ha fatto un importante annuncio:

“La Mostra del cinema di Venezia si farà a settembre come previsto. Gli esperti dicono che settembre è la finestra per le elezioni, quindi si può fare la Mostra – aggiunge il governatore – Ho parlato con il Presidente Roberto Cicutto. Sul problema Biennale Architettura è stato detto che la maggior parte degli espositori non se la sentiva di fare gli allestimenti dei padiglioni. Sulla Mostra del cinema probabilmente non ci saranno tutte le produzioni che siamo abituati a vedere perché si sono fermate le lavorazioni e anteprime dei film”.

LEGGI ANCHE: Zaia critico sulla fase 2: “Così si alimenta il conflitto sociale”

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24