Ziliani attacca la Juve e Orsato

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ziliani attacca la Juve. Nella sfida dello Juventus Stadium tra i bianconeri e la Roma, ad avere la meglio è proprio la squadra di Andrea Pirlo. La Vecchia Signora, grazie ad una grande prova di forza e determinazione riesce a strappare un importante 2-0, grazie alla rete del solito Cristiano Ronaldo e all’autogol di Ibanez. Ora la Juventus si avvicina con prepotenza alle milanesi, avendo anche una partita da dover recuperare contro il Napoli.

Siparietto tra CR7 e Orsato

ziliani attacca la juve

 

Proprio Cristiano Ronaldo, autore del primo gol, è stato protagonista di un siparietto con l’arbitro Orsato. Infatti CR7, dopo aver segnato il gol dell’1-0, ha colpito la parte interna della traversa a botta sicura. Il portoghese aspettava con ansia il responso dell’arbitro Orsato per capire fosse gol o meno tramite la Goal Line Technology. Infatti se il pallone oltrepassa la linea di porta, il dispositivo segnala tutto all’arbitro e sullo smartwatch dell’arbitro compare il responso.

Il fenomeno numero sette della Juventus, evidentemente aspettava un responso positivo che, però, non è arrivato. Per questo motivo si è avvicinato in maniera incuriosita all’arbitro indicando lo smartwatch sul polso dell’arbitro, scatenando un siparietto divertente. L’arbitro Orsato, però, ha confermato ridendo a Cristiano Ronaldo che non era gol.

Ziliani attacca la Juve. La polemica

Una scena che ha fatto divertire tutti, ma che ha scatenato la polemica da parte di Ziliani. Il noto giornalista, infatti, sul proprio profilo Twitter, ha attaccato la Juventus e l’arbitro Orsato, reo di aver sorriso alla gag di CR7: Orsato ride divertito perchè Ronaldo insiste per controllare che non gli sia squillato l’avviso del gol dopo un tiro che nemmeno ha sfiorato la linea di porta. CR7 non potrebbe permetterselo, ma l’arbitro è felice come una pasqua. AJA e Juve, due cuori una capanna“. Paolo Ziliani non è solito a questi attacchi, specialmente nei confronti della squadra di Andrea Agnelli, sottolineando molte volte in maniera provocatoria il loro legame con la classe arbitrale.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24