alcantara

Alcantara, il Made in Italy a Parigi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Alcantara, il Made in Italy a Parigi. L’azienda sarà presente al Paris Deco Off alla Galerie Art Cube nel quartiere Paris Saint Germain

Obiettivo di Alncantara a Parigi: presentare il percorso creativo che si snoda tra nuove ispirazioni e concrete proposte, pronte a rivestire l’interior del suo morbido e ineguagliabile tocco.

In galleria sfileranno 14 differenti Trend Book, frutto di una puntuale indagine sulle tendenze per l’anno 2019.

Dall’Heritage al futuro: ogni quaderno parla di bellezza, funzionalità, Made in Italy e sostenibilità, sottolineando i valori e l’estrema versatilità di un materiale “unico”.

Molte le ispirazioni che Alcantara ha intenzione di proporre a Paris Deco Off

Alla natura si ispirano i cahier Bloom che reinterpreta in versione micro e macro il soggetto del fiore.

Così come Garden ha il richiamo al mondo vegetale si esprime attraverso linee e campiture nette che inquadrano piante e foglie tropicali in essenziali segni grafici.

Poi c’è Jungle che rappresentazione visionaria e “sostenibile” delle pelli animali in decori animalier; un percorso intrapreso da anni da Alcantara, dal 2009 certificata Carbon Neutral.

Presenti anche quaderni in cui si può leggere un chiaro riferimento ad alcuni tra gli innumerevoli campi di applicazione di Alcantara

Rimandano al mondo automotive Circuit, che si distingue per essere il più innovativo e tecnologico dei quaderni per le linee definite dei decori e per le cromie industriali.

E poi c’è Screen, splendente come le lucenti carrozzerie automobilistiche grazie all’utilizzo di lamine metalliche.

Non finisce qui: accanto alla pura ispirazione, una concreta proposta Alcantara

Deco Off è infatti l’occasione per lanciare una nuova cartella colori, dove insieme ai best seller del marchio, sfilano nuove cromie di tendenza pronte per rivestire l’interior con morbida eleganza.

Dall’armonioso rosso rubino di Chianti alla elegante sfumatura di rosa di Cameo.

Per passare ad Andy, un vibrante giallo che ricorda il colore della “banana” scelta da Warhol per la copertina dell’album dei Velvet Underground & Nico.

Fino alla nuova interpretazione di un intramontabile verde con Emerald, ogni colore racconta una storia e svela nuove possibilità di stile.

Una ricerca dove non mancano tonalità neutre come il bianco Neve, il greige Koala o più intense, come i marroni Muscatte e Monkfish o l’immancabile nero Notte.

Articoli simili: Creativity is the answer

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.