Ancelotti Napoli

Ancelotti Napoli, fiducia a tempo

 

Ancelotti Napoli pareva essere il connubio perfetto. Da un lato il vulcanico presidente Aurelio De Laurentis, dall’altro il tecnico di Reggiolo, uomo assai mite. Dopo poco più di un anno di “convivenza”, le cose paiono essere mutate. Il presidente non contento dei risultati ottenuti negli ultimi due mesi, ha fatto una sfuriata davvero importante. Ha anche ordinato un ritiro, venendo di fatto ammutinato dagli stessi calciatori e dallo staff tecnico dell’ex allenatore del Milan. Un fatto assolutamente inusuale, che ha fatto letteralmente andare su tutte le furie il numero uno partenopeo.

Ancelotti Napoli, le novità

Adesso, dopo un grande periodo di idillio tra ADL e Carlo Ancelotti, le cose pare siano cambiate. I risultati negativi in campionato, ed i balbettii in Champions League, hanno indotto il numero uno del club azzurro a cambiare registro. Il presidente infatti ha chiesto alla squadra ed al mister, di qualificarsi per gli ottavi di finale della Champions. Inoltre ha anche aggiunto di voler tornare al più presto, nelle prime quattro posizioni della classifica del campionato. Esse infatti sono quelle utili per qualificarsi alla prossima edizione della Champions League. Condizione questa ritenuta essenziale, per poter costruire una squadra di livello sempre più elevato.

Il diktat di Aurelio De Laurentis

Ecco che quindi ADL ha chiesto a Carletto Ancelotti, di battere il Genk ed andare avanti nella massima competizione europea. Una pratica di non difficile realizzazione per il “vecchio” Napoli. Adesso però in una situazione così particolare e non semplice, anche un avversario come il Genk potrebbe risultare uno scoglio difficilmente superabile. Per poterlo superare, il Napoli ed il tecnico, dovranno trovare la forza di reagire, ma soprattutto la serenità perduta. Da questo punto fondamentale, bisognerà ripartire tutti insieme, dirigenza compresa. I tifosi attendono trepidanti, perché non vorrebbero perdere il loro tecnico, è non vorrebbero nemmeno assistere a certe sfuriate della società.

 

Foto

www.telenord.it

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24