Assemblea ordinaria 30 aprile 2019 di Intesa Sanpaolo

Assemblea ordinaria 30 aprile 2019 di Intesa Sanpaolo

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

I dati dell’Assemblea ordinaria 30 aprile 2019 di Intesa Sanpaolo

Torino, lì 30 aprile 2019 – Le delibere dell’Assemblea Ordinaria 30 aprile 2019 di Intesa Sanpaolo.

Di seguito pubblichiamo un estratto di quanto approvato, in data di oggi, dall’Assemblea Ordinaria:

[adrotate banner=”37″]

Assemblea ordinaria 30 aprile 2019 di Intesa Sanpaolo: primo punto dell’OdG

1. Primo punto all’ordine del giorno: Bilancio 2018.

  1. Approvazione del bilancio d’esercizio 2018 della Capogruppo e
  2. Destinazione dell’utile dell’esercizio e distribuzione agli azionisti del dividendo. L’Assemblea ha approvato il bilancio d’esercizio 2018 della Capogruppo. L’Assemblea ha altresì approvato la distribuzione agli azionisti di 3.449.367.762,32 euro come dividendi a valere sull’utile d’esercizio (corrispondenti a 19,7 centesimi per ciascuna delle n. 17.509.481.027 azioni ordinarie in circolazione). Verrà peraltro girata a riserva straordinaria la quota dividendi non distribuita a fronte delle azioni proprie di cui la Banca si trovasse eventualmente in possesso alla record date. La distribuzione avrà luogo a partire dal giorno 22 maggio 2019 (con stacco cedole il 20 maggio e record date il 21 maggio). Rapportando il dividendo unitario al prezzo dell’azione registrato oggi, risulta un rendimento (dividend yield) pari all’ 8,4% per l’azione ordinaria.
  3. Approvazione del bilancio d’esercizio 2018 dell’incorporata Intesa Sanpaolo Group Services S.c.p.A. L’Assemblea ha approvato il bilancio d’esercizio 2018 di Intesa Sanpaolo Group Services S.c.p.A.
  4. Approvazione del bilancio d’esercizio 2018 dell’incorporata Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia S.p.A.. L’Assemblea ha approvato il bilancio d’esercizio 2018 di Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia S.p.A.

Assemblea ordinaria 30 aprile 2019 di Intesa Sanpaolo: secondo punto dell’OdG

2. Secondo punto dell’ordine del giorno: Conferimento dell’incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi 2021-2029 e determinazione del corrispettivo. L’Assemblea ha conferito ad EY S.p.A. l’incarico di revisore legale dei conti per gli esercizi 2021-2029 e determinato il relativo corrispettivo.

Assemblea ordinaria 30 aprile 2019 di Intesa Sanpaolo: quarto punto dell’OdG

4. Quarto punto dell’ordine del giorno: Remunerazioni e azioni proprie.

g) Autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie a servizio del Sistema di Incentivazione Annuale 2018. L’Assemblea ha approvato la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie in base alla quale:

Acquisto di tranches

– verrà effettuato l’acquisto, anche in più tranches, di azioni ordinarie fino ad un numero massimo e ad una percentuale massima del capitale sociale di Intesa Sanpaolo determinato dividendo l’importo omni-comprensivo di euro 40.000.000 circa per il prezzo ufficiale registrato dalla stessa azione in data odierna; poiché il prezzo ufficiale dell’azione ordinaria Intesa Sanpaolo in data odierna è risultato pari a 2,334 euro, il numero massimo delle azioni da acquistare sul mercato per soddisfare il fabbisogno complessivo del sistema di incentivazione dell’intero Gruppo Intesa Sanpaolo è di 17.137.961, pari a circa lo 0,10% del capitale sociale;

Acquisto di azioni proprie – la normativa

– le operazioni di acquisto delle azioni verranno effettuate in osservanza delle disposizioni di cui agli artt. 2357 e seguenti del codice civile nei limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio regolarmente approvato. Ai sensi dell’art. 132 del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e dell’art. 144-bis del Regolamento Emittenti e successive modifiche, gli acquisti saranno effettuati sui mercati regolamentati secondo le modalità operative stabilite nei regolamenti di organizzazione e gestione dei mercati stessi, nel pieno rispetto della normativa sulla parità degli azionisti, delle misure di prevenzione degli abusi di mercato e delle relative prassi di mercato ammesse dalla CONSOB;

entro la data di avvio del piano di acquisto a livello di Gruppo, che verrà resa nota nei termini previsti dalla normativa, le società controllate completeranno l’iter di richiesta di autorizzazione analoga a quella della Capogruppo, rivolta alle relative assemblee ovvero ai relativi competenti organi deliberanti in materia;

Acquisto di azioni proprie – l’efficacia

– secondo l’autorizzazione assembleare odierna – che ha efficacia per un periodo massimo di 18 mesi – l’acquisto potrà avvenire ad un prezzo, al netto degli ordinari oneri accessori di acquisto, individuato di volta in volta, entro un minimo e un massimo determinabili secondo i seguenti criteri: il corrispettivo minimo di acquisto non dovrà essere inferiore al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola operazione di acquisto, diminuito del 10%;

il corrispettivo massimo di acquisto non dovrà essere superiore al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola operazione di acquisto, aumentato del 10%; in ogni caso, il prezzo non potrà essere superiore al più elevato tra quello dell’ultima operazione indipendente e quello corrente dell’offerta in acquisto indipendente più elevata nel mercato;

Acquisto di azioni proprie – l’alienazione dal mercato delle azioni eccedenti

– l’Assemblea ha altresì autorizzato, ai sensi dell’art. 2357-ter c.c., l’alienazione sul mercato regolamentato delle azioni proprie ordinarie eventualmente eccedenti il fabbisogno del Sistema di Incentivazione con le medesime modalità previste per gli acquisti e a un prezzo non inferiore al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola operazione diminuito del 10%, ovvero la loro conservazione a servizio di eventuali futuri piani di incentivazione e/o eventuali compensi riconosciuti in occasione della cessazione anticipata del rapporto di lavoro.
Comunicato INTESA SANPAOLO

Leggi anche altre notizie di economia sulla pagina del sito.

 

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".