Balotelli rischia il licenziamento

Balotelli rischia il licenziamento dal Brescia

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Balotelli rischia il licenziamento dal Brescia. Non sono proprio belle notizie quelle per l’attaccante che ha ricevuto una lettera dal presidente

Non è un ritorno al calcio propriamente positivo per l’attaccante della Nazionale: Balotelli rischia il licenziamento dal Brescia.

Una situazione dunque non facile da gestire ma che vede il presidente Cellino molto deciso avendo inviato al giocatore la lettera per chiedere la rescissione unilaterale del contratto.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, è stato un certificato medico presentato dal giocatore con la diagnosi di gastroenterite; ciò lo ha quindi portato a non presentarsi agli ultimi allenamenti dopo settimane di grande tensione con la società.

Una mossa che non è piaciuta alla società

Tra il club e il giocatore dunque si respira aria di tensione da parecchi giorni; al suo non presentarsi agli allenamenti fino al ritorno in campo passando per un mancato colloquio con il presidente.

Insomma, la situazione non è affatto facile e a 29 anni Mario rischia di trasformarsi in un fallimento sportivo senza precedenti.

Il calcio sta infatti per tornare in campo e il Brescia rischia di farlo senza il suo calciatore più talentuoso ma dal carattere non facile.

Per l’attaccante non è la prima volta trovarsi al centro di situazioni non piacevoli; ultima in ordine di tempo le dichiarazioni del capitano della Juventus Giorgio Chiellini.

Il difensore infatti nel suo ultimo libro Io, Giorgio scritto con Maurizio Crosetti, afferma che Balotelli:

E’ una persona negativa, senza rispetto per il gruppo. In Confederations Cup, nel 2013, non ci diede una mano in niente, roba da prenderlo a schiaffi.

Marione, una vita in campo e fuori non sempre facile

Carattere ribelle che troppo spesso dentro e fuori dal campo non è distinto per cose positive; come dimenticare quando fu fermato dalla Polizia per aver sparato con la pistola scacciacani in piazza della Repubblica.

Fu la chiusura con l’Inter e l’arrivo al Manchester City ma anche qui la musica non cambia: ottavi di finale di Europa League, City fuori e Mario si fa buttare fuori e subirà 3 giornate di squalifica.

Nel 2012 l’aria sembra cambiare: copertina del Times, candidato al Pallone d’Oro; ma non è così.

Incendio generato dall’esplosione in bagno dei petardi, la lite con Mancini; si prende 400mila euro di multa per motivi disciplinari, denuncia il club per questo, poi ritira la denuncia “patteggiando” una multa pari a due settimane di stipendio.

Una vita non proprio tranquilla per il campione che ha sempre fatto i conti anche con gli ululato razzisti dei tifosi avversari.

 

Foto: Pagina Facebook ufficiale Mario Balotelli

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.