Biathlon mondiale

Biathlon trionfo azzurro

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Dorothea Wierer vince il titolo mondiale nell’inseguimento di Anterselva

Biathlon trionfo azzurro medaglia d’oro della Wierer nella prova su 10 km ad inseguimento un successo storico.

Nei mondiali di biathlon in corso di svolgimento ad Anterselva la ventinovenne italiana Dorothea Wierer ha vinto il titolo mondiale. In programma la gara ad inseguimento sulla distanza di 10 km da cui partiva in settima posizione. Un successo storico ottenuto al termine di una prova convincente.

Velocissima sugli gli sci la nostra portacolori ha fatto la differenza all’ultimo poligono in piedi. Il duello con la norvegese Marte Roeiseland è stato incredibile. La freddezza e lucidità dimostrata ha fatto la differenza nonostante un errore. In trionfo dietro alla tedesca Hermann ed alla stessa norvegese. Per la nostra campionessa si tratta della decima medaglia fra olimpiadi e mondiali, un numero veramente importante che dimostra il valore assoluto dell’atleta. In questi anni il livello delle gare è cresciuto notevolmente. Wierer scrive la storia essendo l’unica a vincere sulle nevi italiane per due volte a meno di un anno di distanza.

L’altra grande curiosità riguarda il paese nativo di Dorothea che è proprio altoatesina nata e vissuta a poche decine di metri dal poligono. Veramente una giornata storica incredibile che non dimenticherà mai e le lacrime a fine gara lo testimoniano, una giornata unica che rimarrà nella storia dello sport.

Biathlon trionfo azzurro: Wierer oro mondiale e pettorale giallo.

Una vittoria che proietta l’azzurra al vertice della classifica generale di coppa del mondo ed in piena lotta per la leadership nelle varie coppette di specialità. La non buona gara delle rivali per la sfera di cristallo Eckoff su tutte consente di sognare uno storico bis. Anche col gioco degli scarti, ossia la possibilità di eliminare i due peggiori risultati la classifica sorride.il traguardo è possibile considerando la fiducia del momento e la forma che sembra essere arrivata. L’altra azzurra Lisa Vittozzi so è piazzata nelle retrovie oltre il ventesimo posto.

 

Fonte foto

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24