Bitcoin è pronto a toccare quota 10.000

Bitcoin è pronto a toccare quota 10.000 dollari

intopic.it feedelissimo.com  
 

Ritorno di interesse per le criptovalute e il Bitcoin è pronto a toccare quota 10.000 dollari

Ha subito un vigoroso rialzo toccando i 9.000$ (non si vedevano da un anno) e ora Bitcoin è pronto a toccare quota 10.000 $.

Naeem Aslam, analista finanziario di Think Markets, analizza i parametri che indicano una fase di rialzo del Bitcoin. In una sua previsione fatta in una nota ai clienti: “Se non siete ancora pronti è meglio che vi prepariate perché il prezzo del Bitcoin sta per arrivare a quota 10.000 dollari, recuperando la metà delle sue perdite passate dai suoi massimi storici, un momento davvero imbarazzante per chi aveva affermato invece che la criptomoneta non si sarebbe mai ripresa dalle sue perdite”.

Secondo l’analista, quello delle criptovalute rappresenta uno dei mercati più performanti del 2019, dovuto anche all’acceso interesse da parte degli investitori istituzionali.

Nonostante stia catturando l’interesse degli investitori, il Bitcoin è ancora considerato un investimento abbastanza nuovo e, di conseguenza, volatile. Nella sua storia ha inoltre subito diverse fluttuazioni e alcune piattafome che vendono criptovalute sono state hackerate.

Informazioni sui mercati

Tutti gli indici sono modestamente al rialzo:

Il paniere azionario che fa capo all’indice SXXP ha subito un calo (-1,16%) dovuto anchealle pressioni sui titoli azionari italiani, influenzati dai risultati delle elezioni che hanno premiato i partiti antieuropeisti.

L’utilizzo della carta di credito tra gli americani sta diventando più frequente. Nel grafico di Liberty Streets Economics, si può notare che il 52% degli americani ventenni possedevano una carta di credito nel 2018, mentre nel 2012 solo il 41% all’interno della stessa fascia d’età ne erano in possesso.

L’insolvenza ha subito un rialzo negli scorsi anni, dovuto anche alla presenza di giovani debitori nel mercato delle carte di credito. Nonostante questo recente deterioramento, la carta di credito performa molto meglio rispetto al periodo immediatamente anteriore alla Grande Recessione, afferma Liberty.

Global Payments e Total System Services hanno annunciato una fusione alla pari da 21,5 miliardi di dollari. Le azioni stanno aumentando infatti sia nei servizi tecnologici finanziari sia nelle società di carte di credito delle due aziende.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Avatar