Caduta Elia Viviani

Caduta Viviani, le condizioni del corridore

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Elia Viviani protagonista di una caduta nella seconda tappa del Tour Down Under. Il ciclista, quando mancavano solo 3 km all’arrivo, si è trovato coinvolto in una carambola che ha visto protagonisti sia Simon Yates, sia Richie Porte, finendo rovinosamente sull’asfalto. Il corridore, qualche ora dopo l’accaduto, ha voluto tranquillizzare tutti tramite il suo profilo Twitter. Ho escoriazioni su tutto il lato sinistro del corpo e un ginocchio dolorante ma gli esami hanno escluso fratture e traumi”.  Nella medesima caduta è andata peggio invece al belga Dan Hermans che ha riportato invece una frattura complessa della spalla, la frattura di alcune costole e della clavicola. Per lui si tratta di uno stop di almeno due mesi, visto che nelle prossime ore sarà operato in Belgio. Nella terza frazione invece, è caduto Jay McCarthy. 

Dopo l’arrivo, il corridore ha sostenuto: “È spiacevole essere finito a terra ancora. Pensavamo di poter avere buone possibilità per queste due tappe e la squadra ha lavorato bene per me in entrambi i giorni, quindi queste cadute sono ancora più irritanti. Stavo percorrendo un tratto in discesa, a circa 10 chilometri dall’arrivo, ed è stato un volo abbastanza pesante. Sono riuscito ad arrivare, ma con diversi minuti di ritardo. Ho un sacco di ferite e di abrasioni, più tardi faremo il punto con la squadra in albergo”.

Caduta Viviani, il corridore è ripartito al Tour Down Under

Nonostante la caduta nella seconda tappa del Tour Down Under, Elia Viviani ha preso parte alla terza tappa della manifestazione andata in scena nella giornata di oggi, giovedì 23 gennaio. Al riguardo, al termine della frazione, l’azzurro ha scritto nei propri social: “Rattoppato e un po ‘sofferente, sono riuscito a completare la tappa di oggi. Andiamo avanti di giorno in giorno”.  Il corridore ha valutato la situazione col suo team che ha dato poi il via libera per partecipare alla prova di oggi.

Intanto, parlando della gara, a trionfare nella terza frazione è Richie Porte. Il corridore ha tagliato il traguardo a Paracombe dopo 131 km, e ha dato il primo successo stagionale maschile alla Trek-Segafredo di Vincenzo Nibali. La quarta frazione della manifestazione ciclistica invece, andrà in scena venerdì. Sulla carta si tratta di un percorso adatto ai velocisti.

 

Fonte immagine: inbici.net

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu