Caos motori partenza a rilento

Caos motori partenza a rilento

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il coronavirus blocca la moto gp in Australia la Formula 1 resta in bilico

Caos motori partenza a rilento per la stagione dei motori niente moto gp in Qatar ed ancora incerta la partenza della Formula 1

Il circus dei motori è sotto assedio del coronavirus e la stagione dei motori parte a rilento. Nelle prossime due settimane dovevano cominciare i mondiali di Formula  1 e moto gp. In Qatar il motomondiale non disputerà la gara di moto gp ma solo moto3 e moto2. Una decisione presa per non correre alcun rischio contagio. Le classi inferiori si trovano già sul posto per i test da due settimane avendo effettuato i test pre stagionali. La moto gp è stata bloccata visto la diversa provenienza dei vari team. Impossibile mettere tutti in quarantena prima dell’inizio della gara visti i tempi stretti. Si partirà in maniera leggera e anche le prossime gare Thailandia in primis sono a forte rischio. Decisioni verranno prese tenendo conto dell’evolversi del virus.

Discorso diverso per la Formula 1 che prevede il via a metà mese in Australia. Al momento la gara si farà ma la situazione viene monitorata ora dopo ora e la situazione europea preoccupa. A giorni verrà presa una decisione ufficiale con i team che attendono novità.

 

Caos motori partenza a rilento: Formula 1 ad aprile?

I calendari rischiano di essere stravolti ed i recuperi sarebbero molto complicati. La Ferrari ed i team sono pronti ad ogni evenienza sempre mettendo in primo piano piano la salute di tutti. Impossibile immaginare un gran premio senza spettatori. Si navighera’ a vista ma esiste la possibilità concreta che i motori si accendono ad Aprile. Da tanti anni non accadeva che la prima gara non sia a Melbourne Park. I tanti appassionati di motori aspettano con ansia di capire quando si accenderanno i motori. Si aspetta una stagione sul filo del decimo ed una Ferrari protagonista.

 

 

 

 

 

Fonte foto

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24