Carne

Carne : le migliori ricette anti-spreco e i consigli per conservarla al meglio

 

Carne, pane e pasta sono tra gli alimenti più soggetti al consumo quotidiano.  Proprio nell’ultimo decennio, le tematiche ambientali e di sostenibilità non hanno risparmiato anche il mondo delle carni. La lotta allo spreco è uno degli argomenti principali per la salvaguardia dell’ambiente. La crisi globale di cibo può essere contrastata proprio con una corretta spesa quotidiana mirata a debellare ogni forma di sperpero alimentare.  Per tutelare la conservazione degli alimenti  è bene conoscere qualche piccolo trucco, utile per l’ambiente e per il nostro cibo.   Alcune regole giornaliere ci aiuteranno nel processo di mantenimento degli alimenti , il tutto unito a piccole ricette anti-spreco utili anche per l’economia casalinga.

Come conservare correttamente la carne 

Ci sono alcune regole fondamentali per conservare in maniera perfetta il nostro arrosto oppure un buon misto di carne. Come primo passaggio, al momento dell’acquisto, è consigliabile non interrompere la catena del freddo.  Quando abbiamo fatto la nostra spesa è bene depositare le nostre fette all’interno di una borsa termica, oppure immediatamente in frigo. Le temperature fredde aiutano a mantenere un ottimo stato di conservazione. E’ consigliabile avvolgere il nostro arrosto in una pellicola trasparente e adagiarla in un contenitore di plastica. Alcune varietà come quella bovina possono essere conservate anche per 5 o 6 giorni mentre gli affettati devono essere consumati massimo entro 3 giorni. Se vogliamo invece conservarla per un lungo periodo è bene mettere congelarla direttamente nel freezer.  Il congelamento ci permetterà di utilizzarla anche nei futuri 5 o 6 mesi.

 

Le ricette anti-spreco

Alcune ricette popolari ci aiuteranno nel combattere lo spreco alimentare. Tanti piccoli trucchi utili per riutilizzare il nostro misto , oppure il macinato.  La gastronomia italiana e la sua cucina offrono tantissime possibilità di riciclo. Per quanto concerne i salumi, possiamo utilizzare come farcitura per le verdure. Per i brodi sono perfetti invece stinchi di carni avanzate, e per le fritture sono ideali il macinato da trasformare poi in succulenti polpette.  Il nostro stivale, da Nord a Sud , offre poi tanti ricettari di sughi e salse in cui si può riciclare quello che ci avanza. In Trentino sono perfetti i canederli, mentre in Campania le varie frittate di pasta , oppure da cucinare con le uova. La cucina offre un panorama ampio per combattere lo spreco. Un percorso importante che parte dall’acquisto sino alla corretta consumazione.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Sergio Cimmino