Caso Bullismo

Caso Bullismo, nuovo episodio nel Salento

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il bullismo è un fenomeno che non si riesce a fermare. Sono sempre più frequenti gli episodi che si verificano nella penisola italiana. L’ultimo caso risale a qualche giorno fa, in provincia di Lecce. In una scuola media, un adolescente è stato oggetto di scherno e vessazioni, tanto da essere poi afferrato per il collo da un coetaneo. Il ragazzino, sbattuto diverse volte per terra è stato ricoverato in ospedale.

La madre ha invitato uno scritto ai servizi sociali per denunciare non solo l’accaduto, ma anche per sottolineare il mancato intervento dei docenti, nonostante aver segnalato più volte le sopraffazioni nei confronti di suo figlio. Stando alla denuncia della donna, infatti l’aggressione sarebbe avvenuta alla presenza di un insegnante che non è intervenuto per sedare l’episodio.

Non resta che continuare a seguire l’ennesimo caso di bullismo, per scoprire la decisione dell’autorità giudiziaria.

[adrotate banner=”37″]

Caso Bullismo, adolescente vittima di vessazioni

Nuovo caso di bullismo in una scuola media in provincia di Lecce. L’episodio sarebbe avvenuto durante la ricreazione, quando un ragazzino ha afferrato al collo un adolescente scaraventandolo più volte sul pavimento. Secondo la testimonianza della madre, questo, non sarebbe il primo episodio ai danni del figlio. Il genitore ha denunciato l’episodio al Tribunale dei Minore con tanto di lettera ai Servizi sociali. Alla denuncia ha allegato anche le foto dei segni delle violenze subite e la documentazione medica fornita dall’ospedale, dove il ragazzino si trova ricoverato. I ragazzi coinvolti nella vicenda hanno tutti intorno ai 14 anni, quindi non perseguibili penalmente.

L’autorità giudiziaria però sta approfondendo il caso per verificare se ci siano responsabilità da parte del personale docente. Stando sempre alla denuncia della madre infatti,  i professori erano a conoscenza delle continue vessazioni subite dal figlio, ma avrebbero sminuito il caso e non sono mai intervenuti per porre fine alle violenze.

Fonte immagine: http://www.psicologiacontemporanea.it/blog/bullismo-come-difendersi/

 

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu