Conte invita tutti alla coesione e alla collaborazione

Conte invita tutti alla coesione e alla collaborazione

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Conte invita tutti alla coesione e alla collaborazione. Il presidente del consiglio, in un’intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano e pubblicata ieri, ha tracciato un primo bilancio dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus:

«Tra alcune settimane avremo un patrimonio informativo che consentirà ai nostri esperti previsioni più plausibili. […] Già il 22 gennaio il ministro della Salute, Roberto Speranza, aveva diffuso una circolare che ha fornito tutte le indicazioni necessarie a individuare e a gestire i “casi” sospetti di contagio».

Conte invita tutti alla coesione e alla collaborazione

Dopo le polemiche con i governatori del Nord, Conte risponde quanto segue:

«Con i presidenti delle Regioni del Nord stiamo lavorando con spirito di piena collaborazione. Ci sentiamo anche più volte al giorno nella consapevolezza che per le decisioni che ci spettano non possono contare colori politici o arroganze territoriali».

E aggiunge che «non è il momento di distribuire encomi o demeriti: bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare assieme per vincere questa sfida». Alla domanda se non tema che le misure restrittive contro il contagio abbiano ripercussioni troppo pesanti per l’economia, Conte risponde così:

«Disponiamo le misure restrittive di settimana in settimana, pronti ad attenuarle non appena il comitato tecnico-scientifico ci garantirà che iniziano a misurarsi gli effetti contenitivi dei nostri interventi. Sarei la persona più felice se potessi alleggerirle subito. Ma ho la responsabilità di garantire la salute ai cittadini, che è il bene più prezioso. Al contempo stiamo lavorando intensamente per mitigare l’impatto negativo sull’economia e per sbloccare il Paese facendolo al più presto ripartire con una terapia d’urto che dovrà scuotere il nostro sistema burocratico e amministrativo dalle fondamenta».

Infine, si attendeva più solidarietà dal suo alleato Matteo Renzi?

«La solidarietà e il senso di responsabilità me li aspetto, in questo periodo di emergenza, da esponenti dell’opposizione. Dal leader di una forza di maggioranza mi aspetto molto di più: lealtà, spirito di collaborazione, disponibilità a sacrificare interessi personali pur di raggiungere un più ambizioso obiettivo comune».

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24