Covid: donne in gravidanza vaccinate trasmettono anticorpi ai bambini in utero, e mediante latte materno

Covid: donne in gravidanza vaccinate trasmettono anticorpi ai bambini in utero, e mediante latte materno

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Le donne in gravidanza che ricevono il vaccino Covid-19 sembrano trasmettere gli anticorpi generati dal vaccino ai loro bambini nell’utero. Non solo: anche attraverso il latte materno, offrendo potenzialmente ai neonati protezione dal virus quando sono più vulnerabili. Alcune ricerche passate hanno dimostrato come le mamme che hanno avuto Covid-19 possono trasmettere anticorpi protettivi nell’utero. I risultati suggeriscono che la vaccinazione risulta ancora più protettiva e sicura.

I risultati aiutano a far pendere la scala a favore dei vaccini in gravidanza. I ricercatori, in una prima fase, hanno esaminato 131 donne vaccinate. 84 erano incinte e 31 stavano allattando. Hanno testato il sangue, il sangue del cordone ombelicale e il latte materno per gli anticorpi Covid-19 dopo entrambe le dosi di vaccino. Successivamente hanno ritestato il tutto da due a sei settimane dopo la seconda.

Hanno scoperto che le persone incinte avevano una risposta immunitaria altrettanto robusta delle loro controparti non gravide. Inoltre i campioni di sangue del cordone ombelicale e di latte materno contenevano anticorpi generati dal vaccino. Hanno anche scoperto che le mamme che hanno ricevuto il vaccino erano meglio protette contro il Covid-19 rispetto a quelle che hanno sviluppato anticorpi dopo essere state infettate dal virus.

Covid-19: lo studio dei vaccini sulle donne in gravidanza

Confrontando il Moderna con il vaccino Pfizer, gli autori dello studio hanno scoperto che Moderna ha dato alle mamme una spinta maggiore di un tipo di anticorpo e l’urto del vaccino Pfizer era meno robusto. Ciò potrebbe avere a che fare con le differenze di tempo tra le dosi. Risultano necessarie ulteriori ricerche per capire se un vaccino va meglio di altri in gravidanza.

In un altro studio fuori Israele, i ricercatori hanno esaminato 20 mamme e i loro bambini che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino entro circa un mese dal parto. Avevano tutti anticorpi nel sangue e nel sangue del cordone ombelicale.

Ottenere il vaccino più tardi durante la gravidanza può garantire una migliore protezione anticorpale ai bambini attraverso la placenta e il latte materno“, ha detto in precedenza a Insider la dottoressa Jessica Madden, pediatra e neonatologa che serve come direttore medico di Aeroflow Breastpumps.

Anche prendere una singola dose del vaccino prima della consegna può aiutare, ha dimostrato un caso di studio. In esso, i medici hanno spiegato in dettaglio come un bambino nato tre settimane dopo la prima dose di vaccino Moderna di sua madre avesse gli anticorpi generati dallo sparo.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com