Il Pd accetta ufficialmente Conte

Il Pd accetta ufficialmente Conte

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Il Pd accetta ufficialmente Conte. Incontrando il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per le consultazioni, i Dem hanno detto sì all’ipotesi di un nuovo esecutivo guidato dal premier dimissionario.

Pertanto a breve il capo dello stato dovrebbe prendere una decisione sul nuovo incarico di governo. Si parla di un periodo relativamente breve, compreso tra questa sera e domani mattina.

[adrotate banner=”24″]

Il Pd accetta ufficialmente Conte

Dunque, sono chiusi definitivamente gli altri “forni”: non ci sarà, infatti, nessuna ritrovata intesa tra Lega e M5S, così come non toccherà a una coalizione di centrodestra andare a Palazzo Chigi. Ad ogni modo, il M5S sentirà gli iscritti a Rousseau per avere il via libero definitivo al “matrimonio” con il Partito Democratico.

Quindi, riassumendo, oggi pomeriggio Mattarella ha ricevuto al Quirinale le delegazioni di:

  • Forza Italia
  • Pd
  • Lega
  • Movimento 5 Stelle

Carlo Calenda lascia il Partito Democratico

Intanto è ufficiale l’abbandono del Pd da parte di Carlo Calenda. Ecco cosa scrive l’ex ministro in una lettera aperta a Nicola Zingaretti e Paolo Gentiloni:

“Penso che in democrazia si possano, e talvolta si debbano, fare accordi con chi ha idee diverse, ma mai con chi ha valori opposti. Questo è il caso del M5S. Sapete bene che nulla abbiamo in comune con Grillo, Casaleggio e Di Maio. Ed è significativo il fatto che il negoziato non abbia neanche sfiorato i punti più controversi: dall’Ilva alla Tav da Alitalia ai Navigator. Un programma nato su omissioni di comodo non è un programma, è una scusa. Stringendo l’alleanza con il M5S, il Pd rinuncia a combattere per le sue idee e i suoi valori. E questo non posso accettarlo”.

Meloni (Fdi): “Scenderemo in piazza”

Ma anche Giorgia Meloni, leader di Fdi, ha detto la sua dopo aver incontrato il presidente della Repubblica, minacciando anche di scendere in piazza:

“Per noi l’unico sbocco possibile è lo scioglimento immediato delle Camere ed il ritorno alle urne. Abbiamo chiesto a Mattarella di valutarlo anche nel caso in cui M5S e Pd confermassero la loro volontà di procedere verso il ‘patto della poltrona’, che è un inganno. Scenderemo in piazza se questo governo dovesse nascere. Noi siamo dalla parte della democrazia”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24