Di Maio chiede un vertice: basta insulti

Di Maio chiede un vertice: basta insulti

 

Di Maio chiede un vertice, il Ministro per lo Sviluppo Economico Luigi Di Maio, in un comunicato su facebook ha di recente risposto all’appello di Conte chiedendo un  incontro. Il premier nei giorni scorsi aveva mandato un ultimatum ai due leader di partito Matteo Salvini per la Lega e proprio Di Maio per i 5 Stelle. Il Capo del governo si era detto assolutamente contrario ai continui battibecchi fra i due Ministri. Anzi, aveva anche invitato i due politici a moderare i toni e a cercare di far funzionare il governo nel migliore dei modi. Dopo, le recenti elezioni Europee, infatti i toni si erano notevolmente accesi a causa della evidente vittoria della Lega. Francamente, molti italiani erano convinti, che la durata del Governo attuale fosse stata già messa in discussione. Così il Ministro penta-stellato ha chiesto un vertice fra i vari membri del direttivo.

Di Maio chiede un verice: basta insulti. Le parole  del pentastellato

Proprio rispondendo a Conte Di Maio ha espresso parole chiare incarnando le priorità del partito che rappresenta: ” Da domani stesso serve subito un vertice di governo”. ” Vogliamo discutere insieme le priorità della nazione. Dobbiamo abbassare subito le tasse degli italiani, compresa la flat tax”- Ha detto il ministro con fare deciso. Ma a tutti è sembrato, che Di Maio abbia chiesto un incontro per smorzare anche l’intercalare di “insulti” con Matteo Salvini. ” Occorre introdurre il salario minimo orario per i lavoratori e il provvedimento sugli aiuti alle famiglie che hanno figli”- Ha specificato inoltre l’uomo politico di spicco. ” Il movimento 5 Stelle è la prima forma politica di maggioranza e ha sempre sostenuto questo Governo”. “Lo abbiamo sempre fatto lealmente, c’è ancora tanto da fare”- ha infine commentato.

Dopo la conferenza stampa

Al termine della Conferenza stampa in cui Conte ha messo sul tavolo le proprie dimissioni, Di Maio ha confermato la sua lealtà al Governo. L’intenzione del movimento sembrerebbe quella di volersi mettere subito a lavorare per lo stato come hanno sempre fatto. Ma quelli di Di Maio non sono proprio espressioni concilianti. In altri interventi il leader penta-stellato è tornato a punzecchiare il segretario leghista dicendo: ” Chiedo però, che venga rispettato il lavoro di ognuno. Questa è l’unica maggioranza che può servire meglio il paese” Ha infine puntualizzato il capo del partito 5 Stelle. Ma sembra ci sia buona volontà per far ripartire presto tutte le funzioni Governative.

Fonte foto in evidenza: Facebook

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24