Di Maio sui migranti, Salvini rimbrotta l'Onu

Di Maio sui migranti, Salvini rimbrotta l’Onu

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Di Maio sui Migranti, Salvini rimbrotta l’Onu. Alla viglia delle elezioni Europee del prossimo 26 Maggio, continuano i “litigi” fra la Lega e Movimento 5 stelle.  I due leader di partito, rispettivamente Matteo Salvini e Luigi Di Maio si sono già affrontati su parecchi argomenti. In particolare, il tema dei migranti è sembrata a tutti la materia del contendere più incandescente. Ma i due politici si sono scontrati anche su altre problematiche italiane come i ricollocamenti. Il Vice premier Luigi Di Maio ha di recente ribadito: ” Non capisco questa ossessione sui ricollocamenti. Fino a ieri andavano bene, oggi che li facciamo su Salvini non vanno più bene?”. “Ci avviamo a risolvere il problema dei migranti e la Lega va nel pallone perché non ha più argomenti”- Ha continuato il Ministro penta-stellato.  “Se i ricollocamenti funzionano loro di che parlano?”- Ha anche aggiunto.

Di Maio sui migranti, Salvini rimbrotta l’Onu. Di Maio sulla Lega

Il Ministro per lo sviluppo economico del paese, Luigi Di Maio ha attaccato duramente, poi le linee politiche della Lega Nord: “I leghisti ormai sono un disco rotto, monotematici”. ” Parlano solo di migranti e quando non sanno che dire sparano”- Ha dichiarato l’uomo politico. “Mi auguro che dopo il 26 Maggio tornino normali” – Ha infine aggiunto. Dal canto suo invece, Matteo Salvini ha attaccato giustamente l’Onu dicendo: “Sulla sicurezza e felicità degli italiani decidono parlamentari eletti dagli italiani, non sconosciuti burocrati tifosi dell’immigrazione di massa”.

Salvini sull’Onu

Il Vice-premier è tornato a parlare dell’argomento migranti in occasione di un intervento a Roma:

“L’Onu si occupi  dei problemi ben più rivelanti, come la violazione dei diritti umani, in giro per il mondo. E di tutte quelle nazioni in cui tali diritti sono gravemente a rischio. Paesi come la Turchia, il Venezuela e la Corea sono ben più a repentaglio, invece di cercare pulci in Italia”.

Esternando forse un sentimento nazionale da troppo tempo sopito. “Io salvo vite umane ogni giorno. In un solo anno gli sbarchi sono calati del 90%” ha infine aggiunto il Ministro dell’interno . E nel frattempo le polemiche sono impazzate sul web. 

Fonte foto in evidenza

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24