Dovizioso in Yamaha: a Valencia l’annuncio ufficiale

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

A Valencia ci sarà l’annuncio ufficiale: Andrea Dovizioso in Yamaha. Il forlivese infatti sarebbe pronto a firmare un contratto con la casa giapponese per il 2021. Dopo sette lunghi anni l’italiano lascerà la sua Ducati, dalla quale aveva annunciato il divorzio durante il gran premio d’Austria di quest’anno. Una scelta azzardata considerato che era in piena lotta per il campionato. Inoltre le selle per l’anno prossimo sono quasi tutte già prese: le alternative per Andrea erano e sono veramente poche. Dopo aver parlato con KTM e Suzuki senza risultati, ci sono stati contatti con l’Aprilia, molto interessata all’esperienza di Dovizioso. Ci sono però delle questioni che hanno allontanato le due parti: innanzitutto il posto vacante sarebbe quello lasciato da Andrea Iannone nel caso il TAS desse una sentenza negativa. Il progetto della moto di Noale poi è ancora in piena fase di sviluppo, il che implicherebbe l’impossibilità per Dovi di lottare per il mondiale; ultimo aspetto è il compenso economico di molto inferiore alle aspettative dell’italiano.

L’opzione ultima per rimanere nel mondo della MotoGP è quindi diventare il collaudatore per qualche casa. Honda sembrava interessata, ma Stefan Bradl ha già un contratto firmato. Yamaha non ha quindi concorrenza per avere il nuovo collaudatore.

Dovizioso in Yamaha al posto di Lorenzo

Yamaha attualmente ha sotto contratto il cinque volte campione del mondo Jorge Lorenzo in qualità di collaudatore. Finita la carriera nel 2019 con Honda, il maiorchino ha deciso di tornare nella casa di Iwata per portare avanti il progetto della M1. In quest’anno però lo spagnolo non ha assolto i suoi compiti, facendo infuriare sia i capi giapponesi che i piloti ufficiali Yamaha, Valentino Rossi e Maverick Viñales. Lorenzo infatti ha girato solamente due volte nel 2020 per un totale di quattro giorni di test. Molto meno rispetto agli altri collaudatori e per giunta senza brillare come velocità: gli otto mesi lontano dalle moto e senza allenamento non hanno certo giovato.

Per questa ragione ed anche perché in Giappone non hanno gradito i contatti che lo spagnolo ha avuto con Honda, Yamaha è decisa a cambiare il proprio collaudatore. Andrea Dovizioso è sembrato quindi la persona giusta al momento giusto. Pilota di esperienza potrà aiutare lo sviluppo della nuova M1, rimanendo allo stesso tempo allenato, magari tornando nel 2022 al motomondiale. L’annuncio della firma del contratto dovrebbe avvenire a Valencia durante il gran premio dell’8 novembre prossimo.

 

Potrebbe interessare anche questo articolo: Complotto gomme in MotoGP: Michelin sotto accusa

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24