Everton-Watford: probabili formazioni, pronostico e quote

intopic.it feedelissimo.com  
 

Venerdi 12 maggio in campo con la Premier League, alle ore 20.45 si affronteranno Everton-Watford, match valido per la 37esima giornata di campionato inglese. Sono 18 i punti che distanziano le due formazioni, con la squadra ospite che però, deve recuperare ancora una partita. L’andata fu la formazioni di Mazzarri a vincere in casa per 3-2.

Everton-Watford: le formazioni in campo

L’Everton scenderà in campo con il (4-2-3-1): In port spazio a Stekelenburg; davanti difesa a quattro con Holgate, Williams, Jagielka e Baines; mediana a due con Gueye e Davies; trequarti composta da Mirallas, Barkley e Calvert-Lewin; in attacco troviamo Lukaku.

All: Ronald Koeman

Il Watford giocherà con il (3-5-2): Difesa dei pali affidata a Gomes; linea difensiva a tre con Mariappa, Prodl e Kabasele; centrocampo a cinque con Amrabat, Cleverley, Doucouré, Capoue e Janmaat; attacco a due con Deeney e Niang.

All: Walter Mazzarri

Il pronostico e le quote della partita

Quote: La formazione di casa parte in vantaggio secondo le quote proposte dai bookmakers. La vittoria dell’Everton è data a 1.42, il pareggio lo troviamo a 4.50, mentre la vittoria del Watford è data a 7.50. La quota con segno Under 2.5 la troviamo a 2.10, mentre l’Over 2.5 è dato a 1.65. Il risultato finale con Gol di entrambe le formazioni è dato a 1.83, mentre il NoGol lo troviamo a 1.87.

Pronostico: Il Watford arriva al Goodison Park, dopo tre sconfitte consegutive in campionato, con nemmeno una rete realizzata, stesso discorso anche per l’Everton, che è rimasto a secco di reti nelle ultime tre gare. Noi ci giochiamo il combo 1x+Under 2.5 dato a 2.35.

Fonte foto: www.vocidisport.it

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.