F1 Belgio: Lewis Hamilton vince una gara di nervi con Vettel

F1 Belgio: Lewis Hamilton vince una gara di nervi con Vettel

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Gara strepitosa è stata quella del Belgio di F1. Lewis Hamilton ha vinto il GP sul circuito di Spa Francorchamps in volata su Sebastian Vettel. Le sorprese non sono mancate a questo GP. Infatti, sul podio troviamo anche Daniel Ricciardo. A seguire, Raikkonen, Bottas, Hulkenberg, Grosjean, Massa, Ocon e Stroll.

Sebastian Vettel arriva al GP di Monza in Italia con soli 7 punti di vantaggio su Hamilton. Il weekend italiano si prospetta pieno di tifosi sugli spalti.

GP Belgio: riassunto della gara

Lewis Hamilton in pole, Vettel secondo. Dietro gli altri. È questo il riassunto della gara. I due extraterrestri giravano in media 2 secondi più veloci al giro.

Allo start, entrambi i piloti partono bene, Vettel riesce ad affiancare l’Inglese sul rettilineo del Kemmel, ma la Mercedes con la traiettoria interna riesce a mantenere la posizione.

Da quel momento inizia un battaglia di nervi tra i due rivali in campionato con il distacco tra Hamilton e Vettel che ha oscillato per tutta la gara tra gli 1.2 e i 2 secondi.

Dietro, Alonso era partito bene, ma la potenza del motore Honda gli faceva perdere 15 km/h sui rettilinei e ciò si è tramutato in 3 sorpassi in 3 giri. Max Verstappen è stato tradito in casa dall’affidabilità della sua auto ed è stato costretto a parcheggiare l’auto sul rettilineo del Kemmel. Raikkonen da parte sua, non ha rallentato in regime di bandiere gialle ed è stato punito con uno stop and go di 10 secondi che, guardando con il senno di poi, gli è costato il podio.

La regia internazionale si è concentrata molto tempo su Hamilton e Vettel che si rispondevano a suon di centesimi di millesimi.

Hamilton si ferma al giro 13 e monta le soft, Vettel fa lo stesso ma al giro 15. La gara prosegue con battaglie nelle retrovie e battaglia a tempo avanti, fino al trentesimo giro. Perez e Ocon, piloti Force India, se le danno di santa ragione, ma dopo il tornante della source, Perez tenta di tenere l’interno laddove si restringe il muro. È un attimo di pochi decimi, prima che Perez allarga un po’ e tocca Ocon rovinando la propria ala e la gomma del compagno di squadra del messicano.

I detriti depositati in pista sono troppi e la direzione gara decide di far entrare la Safety Car. Tutti i piloti allora decidono di fare un cambio gomme. Le due Mercedes montano gomme soft, le due Ferrari e Ricciardo montano le ultrasoft. Alla ripartenza, Vettel si affianca di nuovo a Hamilton, ma non riesce a superarlo, mentre Ricciardo e Raikkonen inscenano un sorpasso in stile Hakkinen-Schumacher a Spa nel 2000 con la differenza che Raikkonen non riesce a superare anche Ricciardo. Hamilton, sin dal primo giro riesce ad allungare a 1.5 secondi il distacco e tiene il passo di Vettel che ha gomme molto più performanti.

Il Gran Premio si conclude con la vittoria di Hamilton per 2.3 secondi su Vettel. Ecco l’ordine di arrivo completo.

 

Pos. Driver Team Time
1.  L. Hamilton Mercedes 1:24:42.820
2.  S. Vettel Ferrari +2.358
3.  D. Ricciardo Red Bull +10.791 +8.433
4.  K. Raikkonen Ferrari +14.471 +3.680
5.  V. Bottas Mercedes +16.456 +1.985
6.  N. Hulkenberg Renault +28.087 +11.631
7.  R. Grosjean Haas no time +11.631
8.  F. Massa Williams no time +11.631
9.  E. Ocon Force India no time +11.631
10.  C. Sainz Jr. Toro Rosso no time +11.631
11.  L. Stroll Williams no time +11.631
12.  D. Kvyat Toro Rosso no time +11.631
13.  J. Palmer Renault no time +11.631
14.  S. Vandoorne McLaren no time +11.631
15.  M. Ericsson Sauber no time +11.631
16.  K. Magnussen Haas no time +11.631
17.  S. Pérez Force India +2 Laps
Did not finish
18.  F. Alonso McLaren +19 Laps
19.  M. Verstappen Red Bull +37 Laps
20.  P. Wehrlein Sauber +42 Laps

Classifica piloti dopo il GP del Belgio

1.  S. Vettel 220 13.  L. Stroll 18
2.  L. Hamilton 213 14.  K. Magnussen 11
3.  V. Bottas 179 15.  F. Alonso 10
4.  D. Ricciardo 132 16.  P. Wehrlein 5
5.  K. Raikkonen 128 17.  D. Kvyat 4
6.  M. Verstappen 67 18.  S. Vandoorne 1
7.  S. Pérez 56 19.  J. Palmer 0
8.  E. Ocon 47 20.  M. Ericsson 0
9.  C. Sainz Jr. 36 21.  A. Giovinazzi 0
10.  N. Hulkenberg 34 22.  P. di Resta 0
11.  F. Massa 27 23.  J. Button 0
12.  R. Grosjean 24

Classifica costruttori dopo il GP del Belgio

1. Mercedes 392 6. Toro Rosso 40
2. Ferrari 348 7. Haas 35
3. Red Bull 199 8. Renault 34
4. Force India 103 9. McLaren 11
5. Williams 45 10. Sauber 5

Fonte

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. Amante della formula uno e appassionato dell'occulto. Sono appassionato di oroscopo mi piace andare a vedere cosa dicono le stelle quotidianamente.