Facebook rimuoverà post con false affermazioni sui vaccini

Facebook rimuoverà post con false affermazioni sui vaccini

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Facebook rimuoverà i post con affermazioni errate sui vaccini dalla propria piattaforma. Rimuoverà anche post che affermano che i vaccini causano autismo, o che risulta più sicuro contrarre il Covid-19 anziché vaccinarsi. Il social network ha cambiato sempre più le sue politiche sui contenuti nell’ultimo anno con l’arrivo della pandemia da Coronavirus. A ottobre, il social network ha vietato a persone e aziende di acquistare pubblicità che includesse informazioni false o fuorvianti sui vaccini. A dicembre, Facebook ha dichiarato che avrebbe rimosso i post con affermazioni che erano state smentite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità o dalle agenzie governative.

La decisione di lunedì va oltre, mirando non solo i post sul vaccino contro il Covid-19, ma anche a tutti gli altri tipi di vaccini. Facebook ha dichiarato di essersi consultato con l’Organizzazione mondiale della sanità e altri importanti istituti sanitari per determinare un elenco di affermazioni false o fuorvianti sul Covid e sui vaccini in generale. In passato, Facebook aveva detto che avrebbe solo “declassato” o penalizzato nei feed di notizie delle persone, affermazioni fuorvianti o false sui vaccini. Ciò avrebbe complicato la ricerca di tali gruppi o post. Ora, invece, i post saranno completamente rimossi.

Facebook rimuoverà post falsi sui vaccini

Costruire fiducia e sicurezza in questi vaccini è fondamentale. Quindi stiamo lanciando la più grande campagna mondiale per aiutare le organizzazioni della sanità pubblica a condividere informazioni accurate sui vaccini Covid-19. Inoltre, anche per incoraggiare le persone a farsi vaccinare non appena i vaccini diventano disponibili“, ha detto Kang-Xing Jin, capo della salute in un post sul blog dell’azienda. La società ha affermato che i cambiamenti sono avvenuti in risposta a una recente sentenza del Facebook Oversight Board, un organo indipendente che esamina le decisioni prese dal team politico della società e stabilisce se fossero giuste. In una sentenza, il consiglio ha affermato che Facebook aveva bisogno di creare un nuovo standard per la disinformazione relativa alla salute perché le sue regole attuali erano “inadeguatamente vaghe“.

Facebook ha anche detto che darà 120 milioni di dollari in crediti pubblicitari a ministeri della salute, organizzazioni non governative e agenzie delle Nazioni Unite per aiutare a diffondere il vaccino Covid-19 e informazioni sanitarie preventive. Man mano che i centri di vaccinazione diffondono più ampiamente, Facebook ha affermato che aiuterà a indirizzare le persone verso luoghi in cui ricevere il vaccino.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

 

 

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Avatar
Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com