Froome resta al team Ineos per il 2020

Froome resta al team Ineos fino alla fine del 2020. Il loro rapporto quindi proseguirà fino alla naturale scadenza del contratto. Sembra questa l’ultima indiscrezione sul futuro del corridore britannico. Le voci di ciclomercato lo davano partente già ad agosto al team Israel Strat-Up Nation. Non è comunque da escludere il suo passaggio a questo stesso team, al termine della stagione. Non sembra essere in programma alcuna trattativa per il rinnovo del contratto col team attuale. Ricordiamo che si tratta di una stagione ciclistica del tutto anomala visto l’emergenza sanitaria che ha colpito tutto il mondo e rivoluzionato il mondo dello sport negli ultimi mesi. Le corse infatti, saranno compresse in tre mesi. Per tali ragioni si è andati incontro anche a delle sovrapposizioni come quella del Giro d’Italia con la Vuelta di Spagna. In questo caso i corridori sono stati chiamati ad effettuare delle scelte importanti per il loro calendario.

Quale sarà il futuro di Chris Froome?

 

Froome resta al team Ineos. Verso il Tour de France

Chris Froome resterà molto probabilmente al Team Ineos per tutto il 2020. Il malcontento del britannico nasce dal fatto che avrebbe voluto correre il Tour de France come capitano unico senza condividere il ruolo con Egan Bernal e Geraint Thomas. Da qui, sembrava imminente un addio del britannico dal team Ineos.

Stando però alle ultime indiscrezioni, si dovrà aspettare la fine della stagione per vedere il corridore indossare una nuova maglia. Froome quindi sarà al via il prossimo 29 agosto al Tour de France con i colori rossoneri. Il corridore cercherà di conquistare il quinto titolo della Grande Boucle. Non resta quindi che attendere ancora un po’ di tempo per l’ufficialità della sua permanenza nel team Ineos fino al termine di questa stagione.

Riuscirà il britannico Chris Froome a conquistare il quinto titolo al Tour de France?

 

 

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu

Avatar