gilet gialli

Gilet gialli, nasce il Coordinamento italiano

intopic.it feedelissimo.com  
 

Gilet gialli, in Italia nasce il Coordinamento italiano. Sulla scia delle proteste contro il caro benzina a Parigi, anche il nostro paese si mobilita

Una pagina Facebook per affermare la nascita del Coordinamento italiano gilet gialli Italia contro la direttiva Bolkestein e la tassazione troppo elevata per le imprese.

Sulla pagina social dei gilet gialli italiani si legge:

Oggi Champs Elysee, la prossima a Roma.

Il coordinamento chiede anche la revoca della concessione a Autostrade e la riduzione dei pedaggi.

I gillet gialli dunque arrivano in Italia per contrastare la direttiva Bolkestein sulla ibera circolazione dei servizi.

La direttiva europea, all’art. 12 afferma:

La presente direttiva è volta a creare un quadro giuridico per assicurare la libertà di stabilimento e la libera circolazione dei servizi tra gli Stati membri.

Essa non armonizza né incide sul diritto penale.

Gli Stati membri non dovrebbero poter limitare la libertà di fornire servizi applicando disposizioni di diritto penale che riguardano specificamente l’accesso ad un’attività di servizi o l’esercizio della stessa aggirando le norme stabilite nella presente direttiva.

Nel post d’apertura su Facebook la prima adesione è di Giancarlo Nardozzi:

Sono il presidente nazionale del Goia (Gruppo organizzato indipendente ambulanti).

Ho aderito a questo coordinamento per aiutare a superare le difficoltà della categoria e per cercare di apporre dei cambiamenti.

Protestando sempre in forma civile e legale a sostegno di questo governo ormai circondato da tutti.

Una protesta che in questi giorni sta invandendo Parigi; i gillet gialli sono scesi in piazza (non senza disagi e tafferugli) per protestare contro l’aumento dei prezzi della benzina

Un aumento voluto dal presidente Marcon per incentivare il pasaggio alle auto ibride ed elettriche, non particolarmente apprezzato dagli addetti ai lavori.

Il movimento è stato chiamato gilet gialli perchè i protestanti indossano i giubbotti retro-riflettenti che per la legge francese (come in Italia) vanno messi da chi scende dal proprio veicolo lungo le strade.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.