Giuseppe Conte e il cantiere del Sud

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Giuseppe Conte e il cantiere del Sud. Un legame inscindibile, quello tra il premier e il Meridione. Oggi il Governo ha presentato il Piano Sud 2030 e, in un post su Facebook, Conte ha scritto quanto segue:

“Nel Piano ci sono investimenti, infrastrutture, nuove opportunità per i giovani, troppo spesso costretti ad abbandonare la loro terra e i loro affetti. È in Calabria che oggi apriamo il cantiere dell’Italia di domani. Con tutte le persone che hanno idee chiare e forti, e amano il proprio paese. Se riparte il Sud riparte l’Italia”.

Giuseppe Conte e il cantiere del Sud

Non è la prima volta che Conte elogia il Sud. D’altronde, il presidente del consiglio ha sempre fatto capire che il Meridione era una delle sue priorità. Intanto Raffaela Milano, Direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children, ha affermato:

“Per ridurre i divari territoriali che persistono nel nostro Paese e dare nuove prospettive al Mezzogiorno non si può prescindere dalla necessità di investire in modo efficace e duraturo nell’infanzia. Occorre garantire a tutti i bambini servizi educativi di qualità, che li accompagnino nelle diverse fasi della crescita, nonché misure a sostegno delle loro famiglie e della conciliazione tra vita lavorativa e vita familiare. Solo così potremo contrastare i fattori che alimentano il divario tra nord e sud, rischiando di farlo diventare un baratro incolmabile, e che continuano a privare ancora troppi minori, specialmente coloro che vivono nel Mezzogiorno, di opportunità educative indispensabili per il loro futuro”.

Ecco come ha proseguito ancora Milano:

“A fronte di una grave carenza di servizi di supporto della famiglia, è chiaro che per una mamma che vive nelle regioni del Sud è ancora molto difficile conciliare la vita professionale, con Sicilia come fanalino di coda in termini di occupazione femminile preceduta, nell’ordine, da Calabria, Campania, Puglia e Basilicata”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24