Google Chrome Secure DNS

Google Chrome Secure DNS: funzionalità per la privacy

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Google ha implementato una nuova funzionalità per aiutare gli utenti a proteggere la loro privacy di navigazione. La novità riguarda Google Chrome Secure DNS e come suggerisce il nome, la funzionalità è incentrata sul modo in cui i browser determinano quale server ospita un determinato sito Web.

Google Chrome Secure DNS nuova funzionalità per la privacy: di cosa si tratta

Chiamato ricerca DNS, il browser cerca efficacemente l’indirizzo IP di un determinato sito prima di fornire i risultati desiderati. Quel traffico, solitamente, è visto dai fornitori di servizi e da chiunque altro stia visualizzando la rete. Ma può anche essere visto dagli potenziali “aggressori”. Con Secure DNS, tale processo avviene tramite DNS-over-HTTPS, crittografando il passaggio. In Chrome, ciò può essere protetto tramite il provider di servizi, tramite Google DNS, CleanBrowsing, Cloudflare o Quad9. Ciò impedisce ai cyber attaccanti e ai fornitori di servizi di vedere quali siti Web vengono visitati. Nel primo caso, ciò può impedire, tra le altre cose, attacchi di phishing. 

Fortunatamente, gli utenti non devono fare nulla per sfruttare questa funzionalità. Apparirà e verrà attivato di default per più utenti man mano che l’implementazione continua e la sua portata si allarga. Ma per coloro che desiderano regolare le impostazioni DNS sicure in Chrome o modificare le impostazioni più nascoste, il processo è abbastanza semplice. L’aggiornamento di Google Chrome Secure DNS continuerà a essere avviato lentamente nella versione 83 del browser. Ma non arriverà dappertutto contemporaneamente.

Come attivare la funzione

Per coloro che sono impazienti, lo possono attivare visitando l’URL “chrome: // flags” e cercando il flag “DNS-over-https”. Una volta attivata, l’opzione diventa disponibile in Impostazioni. Per coloro che hanno installato l’ultimo aggiornamento e la funzione disponibile, è possibile trovarlo nel menu Impostazioni di Chrome . Per arrivarci è sufficiente che gli utenti facciano clic sul menu a tre punti nella parte in alto a destra dell’interfaccia utente. Quindi, selezionare l’opzione “Impostazioni”. Gli utenti dei Chromebook dovranno assicurarsi che sia il menu a cui accedono anziché l’app Impostazioni che si trova sullo scaffale del sistema o nel cassetto delle app.

Nel menu Impostazioni, gli utenti dovranno selezionare “Privacy e sicurezza” dalla barra laterale di sinistra. Dopo aver scorrere fino alla fine di quella sezione, viene trovato un toggle DNS sicuro – attivato di default una volta arrivato – nascosto dietro l’opzione “Avanzate” o “Altro” in quelle impostazioni. Dopo l’attivazione, gli utenti possono scegliere di mantenere l’impostazione predefinita, utilizzando il rispettivo fornitore di servizi. Oppure possono scegliere una delle opzioni sopra elencate o un altro provider DNS “personalizzato”.

Fonte foto: pixabay

Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,