GP Canada: Lewis Hamilton vince a Montreal, super rimonta di Vettel

È Lewis Hamilton a vincere il Gran Premio del Canada, avanti al compagno di squadra Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo. La vera battaglia però, è avvenuta poco più indietro, dove Sebastian Vettel, dopo un contatto alla prima curva con Verstappen è stato costretto a tornare ai box, ritrovandosi ultimo. Man mano, sorpasso dopo sorpasso, è riuscito a rimontare fino alla quarta posizione. Ottima prestazione anche delle due Force India, che hanno sfiorato il podio, ottenendo la quinta e la sesta posizione (il podio era a pochi secondi).

Solo settimo Raikkonen, che è stato vittima di problemi all’unità ibrida. Nel campionato piloti, Vettel è in testa, mentre in quello costruttori, la Mercedes balza al comando.

Il riassunto del GP del Canada

Al via, lo spunto di Hamilton e Vettel è ottimo. Tuttavia, quello di Verstappen è ancora migliore e supera all’esterno sia Vettel che Bottas. Verstappen, però, va a contatto con Vettel costringendo quest’ultimo a cambiare l’ala anteriore perché danneggiata pesantemente.

Nelle retrovie, accade l’incredibile. Un contatto tra Sainz e Grosjean, fa fare strike a Sainz sulla Williams di Massa ad una velocità sostenuta. Entra la Safety Car. Successivamente, le auto ripartono ed è solo dopo un paio di giri dalla ripartenza che il tedesco della Ferrari torna ai box, montando gomme a banda rossa (supersoft). Max Verstappen si ritirerà qualche giro più tardi. Da quel momento inizia la rimonta, mentre nel frattempo Hamilton avanti a tutti, fa segnare giri veloci su giri veloci. Nessuno tiene il suo passo. Hamilton si ferma al 35° giro, esattamente a metà gara, mettendo le gomme supersoft e intanto Vettel continua la lunga rimonta, superando vari piloti finché arriva in settima posizione, alle spalle di Raikkonen, Ocon, Perez e Ricciardo che lottano per la terza posizione. Entrambi i piloti Ferrari cambiano gomma e passano alle Ultrasoft, marcando giri veloci sul 1.14 alto e 1.15 basso. Raikkonen però, dopo aver recuperato sul terzetto Ocon, Perez, Ricciardo, accusa problemi all’auto e Vettel ne approfitta per passare, a cinque giri dalla fine, le due Force India, prendendo un grande rischio, poiché Vettel attaccava una Force India che a sua volta ne attaccava un’altra. Dopo pochi giri, è il turno dell’altra Force India. Il pilota Ferrari ha tentato di rimontare anche su Ricciardo, che nella bagarre era riuscito a prendere metri preziosi di vantaggio, senza riuscire a passarlo.

È stata una gara che ha tenuto incollati di fronte allo schermo fino all’ultimo.

Ecco l’ordine di arrivo completo

Pos. Driver Team Time
1.  L. Hamilton Mercedes 1:33:05.153
2.  V. Bottas Mercedes +19.783
3.  D. Ricciardo Red Bull +35.297 +15.514
4.  S. Vettel Ferrari +35.907 +0.610
5.  S. Pérez Force India +40.476 +4.569
6.  E. Ocon Force India +40.716 +0.240
7.  K. Raikkonen Ferrari +58.632 +17.916
8.  N. Hulkenberg Renault +1:00.374 +1.742
9.  L. Stroll Williams +1 Lap
10.  R. Grosjean Haas +1 Lap
11.  J. Palmer Renault +1 Lap
12.  K. Magnussen Haas +1 Lap
13.  M. Ericsson Sauber +1 Lap
14.  S. Vandoorne McLaren +1 Lap
15.  P. Wehrlein Sauber +2 Laps
16.  F. Alonso McLaren +4 Laps
Did not finish
17.  D. Kvyat Toro Rosso +16 Laps
18.  M. Verstappen Red Bull +60 Laps
19.  F. Massa Williams +70 Laps
20.  C. Sainz Jr. Toro Rosso +70 Laps

Fonte