telenovela icardi

Icardi: due le mete possibili

 
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me

Icardi non resterà all’Inter

Icardi si trova in una situazione molto particolare. Conte ha praticamente fatto intendere che lui è Radja Nainggolan, non faranno parte del suo progetto. Il mister salentino probabilmente li reputa due elementi di disturbo. Il belga ha detto a chiare lettere di non voler partire. Stesse parole quelle di Mauro, che però tramite Wanda Nara, sta cercando di trovare una soluzione alternativa che accontenti l’argentino. Il calciatore dal canto suo vuole un super ingaggio da top player, si parla di una cifra oscillante tra gli 8 ed i 10 milioni di euro a stagione. C’é però da risolvere ora il nodo relativo al costo del cartellino.

Le pretendenti

L’Inter valuta Icardi una cifra compresa tra i 70 e gli 80 milioni. Le due squadre che lo seguono più da vicino sono la Juventus ed il Napoli. Nessuna delle due pare però intenzionata a sborsare una somma simile. Entrambe sanno anche che, qualora Icardi fosse realmente fuori dal progetto, entro la fine del mercato dovrà comunque partire. Ecco che quindi attendono quasi silenti il momento giusto, per sferrare l’attacco decisivo. Intanto continuano i colloqui con il suo agente, per trovare l’intesa economica con il calciatore. Questa sarebbe la prima grande mossa, che servirà poi per far leva sulla volontà della società di cederlo.

Le offerte di Juve e Napoli

Il Napoli il momento pare abbia offerto una cifra di circa 60 milioni di euro, ed un ingaggio al calciatore di 10 milioni circa a stagione. L’Inter per ora non si muove dalla sua valutazione. Mauro quindi partirà per il ritiro con la squadra. La Juventus invece non ha formalizzato nessuna offerta ufficiale. Non vuole fare lo scambio con Dybala, ed ha una strategia ben precisa. A fine agosto potrebbe fare la sua proposta, con una cifra inferiore ai 50 milioni. A quel punto gli scenari possibili saranno due. O i nerazzurri si accontenteranno delle proposte, o Icardi resterà all’Inter in attesa di svincolarsi a giugno 2020.

 

 

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *