Igor il russo: una ‘taglia’ da 50000 euro per il Killer di Budrio

Le autorità hanno promesso una ricompensa di 50000 euro per chi fornirà informazioni utili riguardanti Igor il russo, il famigerato delinquente dell’est conosciuto anche come il Killer di Budrio. Sono passati quattro mesi da quando il criminale ha fatto perdere del tutto le sue tracce. Igor rimane al momento uno dei fuorilegge più ricercati in Italia e le sue azioni hanno portato ad una forte mobilitazione da parte delle forze dell’ordine.

Ora c’è la ricompensa di 50000 euro per chi contribuirà alla cattura del killer. La proposta è stata avanzata dal comitato di amici di Davide Fabbri, l’uomo che è stato ucciso nel suo locale a Budrio dallo stesso Igor, senza alcuna ragione. La ricompensa in questione sarà dimezzata solamente nel caso in cui il killer venga ritrovato senza vita. Questa iniziativa darà dei frutti?

Igor il russo: una sparizione lunga ben quattro mesi

La sparizione di Igor il russo risale a ben quattro mesi fa. Tuttavia, le indagini non si fermano e le autorità stanno operando in modo che il killer di Budrio vena assicurato alla giustizia il prima possibile. E’ prevista una ricompensa di 50000 euro per coloro che diano utili informazioni alla cattura del balordo in questione. Il pagamento della taglia sarà eseguito solamente all’ ‘avvenuto ed effettivo ritrovamento’, come ha spiegato l’avvocato Giorgio Bacchelli, legale della signora Maria Sirica, vedova di Davide Fabbri.

Nell’eventualità in cui Igor venga ritrovato morto, è comunque prevista una ricompensa, ma dimezzata rispetto alla somma originale: 25000 euro. I soldi saranno dati comunque al primo che fornirà notizie certe ed utili alla cattura del Killer di Budrio. La taglia sul criminale ha una scadenza di tre mesi, ma potrebbe essere invalidata anche prima, nel caso in cui Igor venga arrestato dalle forze dell’ordine. Si metterà mai la parola fine a questo terribile caso di cronaca nera?

VIA