Il Giro d'Italia parte dalla Sicilia

Il Giro d’Italia parte dalla Sicilia. Le tappe

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il Giro d’Italia parte dalla Sicilia, ora è ufficiale. Il 3 ottobre la carovana in rosa prenderà il via proprio dall’isola nativa di Vincenzo Nibali con ben quattro tappe. Ai nastri di partenza ci sarà quindi anche lo Squalo dello Stretto, pronto a regalare grandi emozioni a tutti i suoi tifosi. La prima tappa sarà quindi una crono individuale Monreale-Palermo, lunga 16 km. Si proseguirà poi nella giornata di Domenica 4 ottobre da Alcamo ad Agrigento (150 km),. La 3^ tappa Enna-Etna di 150 km, andrà invece in scena lunedì 5 ottobre e sarà il primo arrivo in quota del Giro. I corridori affronteranno la quarta tappa sempre in Sicilia, Martedì 6 ottobre  con la frazione da Catania a Villafranca Tirrena per un totale di 138 km.

Originariamente la partenza doveva avvenire dall’Ungheria. Ma il Coronavirus ha rivoluzionato il mondo dello sport e in questo caso del ciclismo, ragion per cui si è optato per una corsa interamente in Italia. La corsa rosa ha subito una variazione in quest’edizione anche per quel che riguarda la data di partenza. Infatti, da maggio è stata spostata eccezionalmente, vista l’emergenza sanitaria, al mese di ottobre.

Il Giro d’Italia parte dalla Sicilia. Le dichiarazioni di Musumeci

Il presidente della Regione Sicilia Musumeci, è soddisfatto di poter ospitare le prime quattro tappe del Giro d’Italia. Al riguardo, come riportato dalla Gazzetta dello Sport ha affermato: “Il Giro si sposerà con bellezze architettoniche incomparabili e la Sicilia si candida a essere una delle mete turistiche più importanti al mondo. Qui ,ci sono migliaia di appassionati. E poi ci sarà il nostro Nibali, un motivo d’orgoglio, un’icona per noi siciliani, ambasciatore dello sport nel mondo, e gli siamo davvero grati. Il Giro sarà circondato da affetto e grande passione”. Il Giro d’Italia del 2020 si concluderà a Milano domenica 25 ottobre. Non resta quindi che attendere il 3 ottobre per gustarsi tutte le emozioni della corsa.

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu