Palazzo Pitti in 3D

Palazzo Pitti in 3D, il gemello grazie ai droni

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.comSegnala a Zazoom - Blog Directory
 

Palazzo Pitti in 3D con i droni. Innovativo progetto tra le Gallerie degli Uffizi ed il Laboratorio di geomatica per l’ambiente e la conservazione dei beni culturali (Geco)

Droni e scansioni laser per generare Palazzo Pitti in 3D, un gemello cioè “virtuale” di quello “fisico” presente a Firenze.

Un progetto innovativo dunque quello che dovrebbe nascere dalla collaborazione tra le Gallerie degli Uffizi e il Geco del Dipartimento di ingegneria civile e ambientale dell’ateneo fiorentino.

In un comunicato diffuso dal Laboratorio dell’università di Firenze si legge:

Una banca dati completa interrogabile, implementabile nel tempo, documenterà la consistenza geometrica e materica del palazzo e dei suoi ambienti.

Divenendo così supporto indispensabile per una corretta gestione, manutenzione e conservazione di una macchina preziosa e complessa come Palazzo Pitti.

La struttura tridimensionale, quando la tecnologia del 3D entra nell’arte; non è però l’unica esperienza di questo genere

Il Museo del Cinema di Torino infatti, grazie all’azienda Robotecnik, ha creato un robot dà vita all’installazione History of a tree dell’artista collettivo Flatfor alla Fondazione Sandretto Rebaudengo.

L’automa in pratica e in grado di proiettare su più pareti un film, simulando i movimenti delle riprese video.

La mostra è aperta fino al prossimo 13 settembre ed è un’esperienza realmente immersiva in un mondo fatato, fatto di immagini, suoni e voci di un tempo.

Altra esperienza di fusione tra arte e tecnologia arriva da Pisa dove è si è avviata la digitalizzazione del Miracolo degli impiccati; opera conservata nel museo di Palazzo Reale di Pisa e ritenuta opera giovanile di Raffaello.

Nella nota nel museo pisano si legge:

La digitalizzazione potrà essere uno strumento utile per approfondire gli studi sulla tavola, verificare le varie ipotesi e acquisire ulteriori elementi utili alla ricerca.

La riproduzione digitale in altissima definizione e il visore multimediale, consentiranno di indagare il dipinto in ogni dettaglio e di studiare in modo inedito la superficie pittorica.

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.