Ladri rubano il quadro di Van Gogh “Il Giardino di primavera” foto

Ladri rubano il quadro di Van Gogh “Il Giardino di primavera”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ladri rubano il quadro di Van GoghIl Giardino di primavera” dal Museo Singer Laren.

Il coronavirus miete vittime anche nelle opere d’arte. Infatti dei ladri hanno rubato il quadro di Van GoghIl giardino di primavera” nel Museo Singer Laren ubicato nel centro di Laren in Olanda.

Il museo era temporaneamente chiuso per disposizione delle competenti autorità a causa dell’epidemia di coronavirus. I ladri infatti, approfittando della situazione, con un piano curato nei minimi dettagli  sono penetrati nello stabile verso le 3,15 della notte tra domenica 26 e lunedì 27 marzo. L’intervento della polizia è stato immediato, subito dopo l’accensione dell’antifurto, ma, appena arrivati sul posto, hanno potuto solo constatare la mancanza del dipinto.

Ladri rubano il quadro di Van Gogh “Il Giardino di primavera”

Il quadro era stato temporaneamente prestato dal Groninger Museum di Groninger  al predetto Museo di Singer Laren in occasione della mostra denominata “Specchio dell’anima” organizzata con la collaborazione del Rijksmuseum di Amsterdam.

Il  Direttore del Museo, visibilmente sconvolto a causa dell’evento e per le sue successive ripercussioni, ha dichiarato di essere scioccato, arrabbiato. Ha inoltre espresso la sua profonda tristezza per quanto avvenuto, sperando in un pronto rinvenimento del dipinto.

Il furto ha fatto scattare l’Interpol delle opere d’arte, nella speranza di poter recuperare il quadro trafugato con grande maestria.

Il Giardino d’Inverno

Il Giardino d’Inverno è da considerare fra i grandi capolavori del pittore Van Gogh e fu regalato dall’autore alla madre, con successiva modifica e revisione in occasione della morte del padre. Rappresenta il giardino della canonica di Neunen (dove il padre di Van Gogh era pastore protestante nel 1883 e 1884).

Il dipinto è di una grande semplicità e facile interpretazione; in esso si evidenziano, al centro dell’intero paesaggio, il campanile della canonica con il relativo giardino,  in cui si vedono alberelli con le prime foglie di primavera, un sentiero in cui cammina una donna con abito nero e poi alcuni pali conficcati nel terreno.

Lo stile e la tecnica

Lo stile e la tecnica sono molto diversi dalle altre opere più rinomate di Van Gogh poiché in questa occasione il grande artista ha adoperato colori terrosi con prevalenza del bruno, ocra, qualche giallo e rosso. Il panorama ha una scena profonda. Sono poste in evidenza anche il terreno e la sua struttura orizzontale.

La cultura ha subito un’ennesima rapina e ognuno di noi si augura che l’opera di Van Gogh possa essere recuperata al più presto in buono stato di conservazione (anche questo è importante).

Forse ti può interessare anche:

Nella foto (di pubblico dominio) Vincent Van Gogh

Autore dell'articolo: Marco Vittoria