Il governo francese

Il governo francese tuona: “Il Tour è a rischio”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il governo francese ha ammesso come la Grande Boucle in programmata nel mese di luglio rischia di essere cancellata. La motivazione è sempre l’emergenza sanitaria del Coronavirus che sta colpendo tutto il mondo.  Il ministro dello sport francese, Roxana Maracineanu, ha parlato all’emittente Bfmtv sottolineando come al momento è fortemente irrealistico pensare al normale svolgimento del Tour de France. La corsa in teoria è programmata a nizza il 27 giungo per terminare il 19 luglio come al solito sugli Champs Elysees. Anche in Francia, tutte le manifestazioni sportive sono annullate.

Bisogna sottolineare inoltre, che quando la quarantena sarà terminata, gli atleti necessiteranno di un tempo per riprendere gli allenamenti per la forma fisica, prima di riaffrontare le gare. Al riguardo Maracineanu, ex medaglia d’argento olimpica di nuoto, ha  sottolineato “altrimenti ci saranno sicuramente infortuni”.

Il governo francese pensa al rinvio del Tour de France, le dichiarazioni del ct della nazionale di ciclismo

Thomas Voeckler, CT della Nazionale francese di ciclismo su strada, ha parlato a France Tv, sulla situazione del ciclismo. In particolar modo, si è soffermato sul Tour de France. Al riguardo sulla possibilità di disputarlo ha sottolineato: “Non so come sarebbe. Se tutti i migliori fossero su un piano di parità in termini di allenamento, non cambierebbe molto. Ci sarebbero sorprese, ma in termini di spettacolo probabilmente la gara sarebbe ancora più bella. Conosco ASO, posso dire che sono estremamente rispettosi dei corridori e del pubblico e non giocheranno con la salute degli atleti. Prima dell’inizio di giugno, una decisione sarà già presa”.

Sicuramente le prossime settimane saranno decisive per comprendere quale decisione verrà presa sulla Grande Boucle. Ricordiamo che al momento sono state annullate tutte le corse e sono stati rinviati anche i Giochi Olimpici di Tokyo. Non resta dunque che attendere l’evolversi della situazione per comprendere come andrà a finire.

 

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu