In arrivo la fine del mondo la prossima settimana?

In arrivo la fine del mondo la prossima settimana?

Quando l’ignoranza incontra i social network, nasce qualcosa di incredibile, quando assurdo. In particolare le teorie della cospirazione hanno assunto una maggior visibilità proprio grazie all’arrivo del social network. Se ben ricordate, la fine del mondo doveva arrivare nel 2000, e successivamente il 21 dicembre 2012. Una nuova teoria afferma che è in arrivo la fine del mondo la prossima settimana.

I teorici della cospirazione affermavano che il mondo cessasse di esistere proprio nel 2012 a seguito delle letture del calendario Maia. All’epoca, la teoria si diffuse talmente tanto che Roland Emmerich finì per girare un film di successo, chiamato proprio 2012. A quanto pare, però, le letture sarebbero state imprecise. Invece, il mondo potrebbe finire il 21 giugno, cioè esattamente tra una settimana.

In arrivo la fine del mondo: i tweet “incriminati”

In una serie di tweet che ora sono stati eliminati, lo scienziato e studioso di Fullbright Paolo Tagaloguin ha spiegato che le previsioni Maya potrebbero ancora dimostrarsi accurate a causa del nostro passaggio al calendario gregoriano. Come diceva Taglaloguin nei tweet ora cancellati, abbiamo perso 11 giorni all’anno usando il calendario gregoriano rispetto al calendario giuliano. Secondo il calendario giuliano, saremmo ancora nel 2012. Da allora Tagaloguin ha cancellato i suoi account Twitter e Instagram.

Dopo il calendario giuliano, siamo tecnicamente nel 2012…“, lo scienziato ha scritto nei tweet ora cancellati. “Il numero di giorni persi in un anno a causa del passaggio al calendario gregoriano è di 11 giorniPer 268 anni usando il Calendario Gregoriano (1752-2020) bisogna considerare 11 giorni all’ anno, cioè 2.948 giorni. 2.948 giorni diviso per i 365 giorni dell’anno, dà 8 anni”.

La teoria della cospirazione ha fatto rapidamente il giro del web, diventando in molti casi anche un meme. La speculazione su questo tipo di argomento è piuttosto elevata. Il problema nasce dal fatto che le persone realmente credono a cose simili. Magari queste persone si definiscono anche studiosi, scienziati ed esperti.

Via

Fonte immagine copertina: Electoradio

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Avatar
Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com