esonerare antonio conte

Inter, il futuro di Antonio Conte possibili dimissioni?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il futuro di Antonio Conte potrebbe essere lontano dall’Inter possibili dimissioni per discordanze con la società non sanate in questa stagione.

Dopo la partita di venerdì contro il Siviglia, ecco le dichiarazioni di Antonio Conte:

“dobbiamo rientrare a Milano, ci prenderemo due giorni di vacanza e poi a mente fredda incontrerò la proprietà. Faremo una disamina della stagione e in maniera serena cercheremo di pianificare eventualmente il futuro dell’Inter, che sia con o senza di me. In ogni caso ringrazierò sempre per l’opportunità che mi è stata concessa. Ne è valsa la pena perché ho ricevuto e dato tanto”.

Queste le dichiarazioni sulla partita  dopo la sconfitta dell’Inter per 3-2 nella finale di Europa League contro il Siviglia:

“La partita è stata equilibrata – ha spiegato il tecnico nerazzurro ai microfoni di Sky Sport – Nel secondo tempo abbiamo avuto un paio di situazioni che potevano spostare il match a nostro favore. Ma poi c’è stato l’episodio sfortunato di Lukaku. Il rimpianto c’è fino a un certo punto: i calciatori hanno dato tutto contro una squadra che conosce questo tipo di competizione. L’esperienza ha fatto la differenza”. 

Soprattuto la  seconda parte della dichiarazione fa presagire un possibile addio da capire se l’Inter esaudirà le richieste del tecnico per migliorare la società non solo in termini di organico ma anche per quanto riguarda l’assetto societario.

Le parole di Antonio Conte in merito al suo  futuro:

“Nessuno in dirigenza ha rancore nei miei confronti – ha proseguito Conte tornando a parlare del suo futuro e del rapporto con l’Inter – E lo stesso discorso vale per me. Dobbiamo ragionare sui punti di vista e su alcune situazioni che non mi sono piaciute”.

Devo capire se la priorità è la famiglia o il calcio, perché alcune situazioni rischiano di intaccare l’aspetto familiare e questo non va bene. A tutto c’è un limite, devo capire fin dove arriva il mio in base a determinate situazioni che chiariremo senza rancori né problemi. Se si potrà migliorare, lo faremo. Altrimenti conoscete il mio pensiero, che non cambio”. Poi la conclusione: “Qualcosa è successo quest’anno e devo capire se c’è la volontà, da parte di tutti, di non passare un’altra annata in questa maniera – ha spiegato Conte – Il presidente deve fare le sue valutazioni”.

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24