Cometa NEOWISE e la foto dallo spazio

La cometa NEOWISE e la foto dallo spazio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Lo spazio è indubbiamente una delle più grandi meraviglie che esistono, ricco di spettacoli affascinanti e di misteri. Sono tantissimi i tesori che esistono nell’universo, ed anche i corpi celesti che sembrano più banali sono di inestimabile valore. Che sia un asteroide, un esopianeta, una possibile forma di vita extraterrestre, un lampo radio spaziale veloce, una stella, una galassia o altro (tra cui oggetti ancora sconosciuti) si tratta sempre di veri e propri tesori. Esiste un tipo di corpi celesti particolarmente caratterizzati da una bellezza incredibile e leggiadra, ovvero le comete. In questo articolo vogliamo parlarvi della cometa NEOWISE e la foto dallo spazio.

Le caratteristiche della cometa NEOWISE e la foto dallo spazio

La cometa è stata scoperta di recente dal telescopio spaziale NEOWISE (da cui deriva il nome) il 27 marzo 2020. È una cometa molto affascinante ed è retrograda, ovvero che si muove e forma un’orbita con movimento opposto alle aspettative e al normale movimento dei corpi celesti di un determinato sistema. Probabilmente ciò avviene perché comete simili provengono da luoghi esterni al nostro sistema solare oppure subiscono gli effetti gravitazionali di altri corpi celesti.

Cosa è una cometa?

Per chi non lo sapesse, una cometa è un corpo celeste caratterizzato da una costituzione ghiacciata. Infatti le comete sono degli asteroidi però ghiacciati. Le comete sono costituite prevalentemente da rocce, polveri spaziali, residui e metalli, ma a differenza dei cugini asteroidi sono formate anche da gas volatili ghiacciati (ovvero gas che raggiungono facilmente lo stato gassoso, come il metano, l’acqua e l’anidride carbonica). Nelle comete talvolta sono state identificate anche sostanze organiche.

Le comete sono ghiacciate perché si formano nelle zone più fredde dello spazio o di un sistema planetario. Le loro orbite sono in media molto allungate e possono durare centinaia o migliaia di anni; anche se esistono comete che formano un’orbita intorno alla propria stella in pochi anni o addirittura in milioni di anni.

Le comete sono caratterizzate ed apprezzate per le loro famose chiome. Esse si formano perché i gas ghiacciati sublimano (ovvero passano dallo stato solido a quello gassoso) con l’avvicinarsi ad una fonte di calore. Talvolta una cometa può dare origine a due chiome; una formata da residui della cometa stessa ed un’altra formata dai gas che sublimano, questo avviene perché il vento solare di una stella (una vera e propria corrente di particelle e calore stellare) genera la chioma mentre i gas sublimano. In seguito, quando una cometa raggiunge la minima distanza da una stella (punto detto perielio) può disgregarsi, oppure, se particolarmente massiccia, ricominciare la sua orbita finché resiste ad altri perieli.

La foto dallo spazio della cometa NEOWISE

Dopo aver spiegato brevemente cosa è una cometa, ritorniamo alla cometa NEOWISE. Dai primi giorni di luglio di quest’anno questa cometa si sta avvicinando al nostro Sole e sta iniziando a dare sfoggio della sua immensa bellezza, divenendo anche la cometa più luminosa degli ultimi 7 anni. È visibile anche ad occhio nudo e in molti si stanno cimentando a fotografarla e ad osservare questo rarissimo spettacolo. Questa cometa sarà visibile almeno fino al 23 luglio 2020. La foto più spettacolare di questa cometa (quella della copertina di questo articolo) è stata fatta però nientemeno che dallo spazio, sulla Stazione Spaziale Internazionale, da parte dell’astronauta russo Ivan Vagner. È probabilmente uno degli scatti fotografici più belli della storia e mostra l’immensa bellezza della cometa NEOWISE.

Conclusioni

Per concludere questo articolo bisogna dire che la cometa NEOWISE e la foto dallo spazio sono una meraviglia incredibile. Del resto osservare lo spazio, anche solo il cielo stellato, senza utilizzare un telescopio, è un’emozione fortissima e fa bene all’anima. Dovremmo iniziare ad abbandonare (anche se è difficile) la sete di potere, i litigi, la cattiveria, la malvagità, gli scontri e tante cose negative di quaggiù, ed iniziare anche a guardare un poco lassù, lì, il nostro immenso e spettacolare universo.

 

Fonte immagine: RECCOM

Ti potrebbe interessare leggere questo nostro articolo:

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24