La difficile ripartenza del calcio

La difficile ripartenza del calcio, tutto ancora incerto

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

La difficile ripartenza del calcio, tutto ancora incerto. La fase 2 è probabilmente alle porte, la nazione ha bisogno di ripartire

Ma il pallone potrebbe ancora restare al palo in la difficile ripartenza del calcio è legata a diversi fattori tra cui garantire il distanziamento sociale.

E’ altresì vero che c’è un protocollo posto in essere dalla Figc ma i dubbi e le incertezze restano; è anche vero che diversi calciatori sono finalmente risultati negativi al Coronavirus.

Si pensa, come giusto che sia, a delle date per far ripartire il campionato e la Champions League senza però avere qualcosa di concreto.

Il difficile ritorno in campo è stato sottolineato anche dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora al Tg2 Post:

Al momento non do per certo nè la ripresa degli allenamenti il 4 maggio né del campionato.

Mercoledì incontro la Figc che presenterà il protocollo per gli allenamenti. Valuteremo insieme.

Dall’altro lato però che la Lega di Serie A che, nel consiglio di ieri sera, ha confermato la volontà di voler portare a termine la stagione:

La ripresa dell’attività sportiva, nella cosiddetta Fase 2, avverrà in ossequio alle indicazioni di Fifa e Uefa, alle determinazioni della Figc; nonché in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori.

Quindi ci sono molte cose da mettere “a posto” prima di poter dire che il calcio italiano può tornare in campo per assegnare lo scudetto

Intanto, dalla Francia, Sylvain Kastendeuch, co-presidente dell’Unione dei calciatori professionisti francesi (UNFP) dalle pagine di Le Monde lancia un appello:

L’emergenza economica non deve avere la precedenza sull’imperativo della salute pubblica.

Rinunciamo a una ripresa del campionato che, in queste condizioni, sarebbe affrettata e pericolosa.

Per consentire ai nostri talenti di continuare a brillare, mi sembra più ragionevole, più giusto e più virtuoso fare, oggi, la scelta della ragione, in modo che domani possiamo fare di nuovo quella del cuore.

 

Foto di SeppH da Pixabay

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.