Land Rover Defender 2020

Land Rover Defender 2020: si guiderà dall’esterno

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Land Rover Defender 2020: si guida dall’esterno. L’avevamo conosciuta nel corso dell’ormai passato Salone di Francoforte. Però la nuova Land Rover Defender continua a far parlar di se. Infatti sembrerebbe che il reparto R&D sia a lavoro per realizzare un nuovo particolare sistema di controllo da remoto. Dunque, questo permetterebbe alla nuova auto di essere guidata anche dall’esterno.

Il sistema su cui sta lavorando il team di esperti sarà appositamente progettato per un fuoristrada. Quindi l’auto potrà tranquillamente affrontare ostacoli e strade abbastanza difficoltose senza alcun problema. Anzi, il tutto potrà essere affrontato in modo ancora più semplice e preciso poiché il conducente potrà scendere dall’auto e guidarla dall’esterno.

Land Rover Defender 2020: potrebbe essere guidata attraverso un telecomando

Durante una recente intervista, è intervenuto l’ingegnere Stuart FrithEgli avrebbe confermato che la nuova tecnologia che potrebbe essere presente nella nuova Land Rover Defender è già in fase di sviluppo. Dunque, potremmo assistere a scene simili a quelle dei bambini che guidano le loro amate macchinine telecomandate. Dunque, molto probabilmente vedremo il conducente scendere dall’auto e guidarla con una sorta di telecomando. Insomma, una vera e propria macchina telecomandata.

Così facendo il conducente può visionare meglio le condizioni della strada dunque, può evitare con più facilità tutti gli ostacoli. Ovviamente in queste situazioni l’auto in questione andrà ad una velocità molto ridotta. L’ingegnere che è a capo del prodotto Land Rover ha anche fornito alcuni chiarimenti in merito all’architettura della nuova auto.

A quanto pare, l’architettura della Land Rover Defender 2020 sarà perfettamente in grado di gestire al meglio questa innovativo sistema tecnologico. Secondo alcune voci di corridoio, sembrerebbe che l’azienda abbia già effettuato alcuni importanti test su dei prototipi. In ogni caso, il nuovo sistema di guida prevede l’utilizzo della Activity Key. Così facendo, il guidatore potrà tranquillamente controllare l’auto attraverso la chiave a braccialetto.

Fonte foto articolo/copertina: itmotor1.com

Leggi anche Gp Giappone, la programmazione completa

Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,