Le parole di Vettel e Hamilton in conferenza

Le parole di Vettel e Hamilton in conferenza

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Giovedì 25 aprile, in vista del Gp d’Azerbaigian, si è svolta la conferenza dei piloti di Formula Uno: le parole di Vettel e Hamilton. Il Gran Premio è in programma domenica 29 aprile a Baku. C’è grande attesa per Sebastian Vettel, per capire se riuscirà a ribaltare la situazione e conquistare una vittoria per recuperare terreno nei confronti di Lewis Hamilton.

Le parole di Vettel e Hamilton in conferenza stampa a Baku

Hamilton

In conferenza stampa Hamilton si è soffermato a parlare di Leclerc. “Se in Ferrari hanno fatto bene? Non lo so e non spetta a me giudicare. Non dirigo un team e io devo battere sia Vettel che Leclerc. Quando un pluricampione ha il ruolo di numero uno e tu diventi il numero due, da un lato può essere un privilegio ma dall’altro no, perché sei un agonista che vuole correre e vincere. Quindi capisco come si sente Charles, dentro sente di essere il migliore o di avere il potenziale. Così, invece, è come se ti depotenziassero”.

Il britannico ha poi sottolineato: “È un po’ più giovane di quanto lo fossi io allora, solo un anno o giù di lì, ma quando ero giovane ricordo che volevo arrivare alla Formula 1 il prima possibile e, quando è successo, volevo vincere il prima possibile e ho battuto il campione contro cui stavo gareggiando. Da pilota ti dicono di fare una cosa ma il ribelle che è in te dice di farne un’altra. La situazione è molto simile”. 

Vettel

A parlare in conferenza stampa è stato anche il pilota tedesco della Ferrari, Sebastian Vettel. Vettel ha spiegato: “Baku è una pista diversa dalle altre, però se migliori la macchina questo in genere ti aiuta ovunque. E questa è la nostra idea. C’eravamo posti come obiettivo di portare pezzi nuovi e lo scopo è rendere la macchina più veloce e lineare in qualsiasi circuito. Speriamo di poter trovare in pista gli stessi risultati ottenuti in galleria del vento e che in numeri coincidano. E poi capiremo quanto riusciremo a progredire”.

Il tedesco ha parlato anche della possibilità di vincere il Mondiale: “Se vinci ogni gara vinci il campionato, quello è il modo più semplice per raggiungere l’obiettivo. Chiaramente nelle prime tre gare non l’abbiamo raggiunto, ma speriamo di rimediare nelle altre 18. Questo renderebbe la nostra vita e i calcoli molto più semplici. Vedremo”.

Fonte immagine di copertina

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu