Vettel sente la pressione

Le parole di Vettel nella conferenza stampa del Gp del Portogallo

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Le parole di Vettel in conferenza stampa sono ben chiare: “Vogliamo raggiungere le squadre che al momento sono sopra di noi. Le prime gare non hanno dato buoni riscontri sulla nostra posizione, credo. Io stesso ho bisogno di più tempo in macchina. Sono curioso di sapere come andranno le prossime gare e cosa dovremo fare per raggiungere la posizione desiderata. Abbiamo già fatto un piccolo passo avanti a Imola, con alcuni aggiornamenti. Il feeling la scorsa domenica era già migliore rispetto al Bahrain. Questo è dovuto principalmente ai chilometri che si macinano via via. L’inizio del Gran Premio non è stato ideale e dopo è stato difficile stare davanti, ma le sensazioni alla guida erano migliori. Se c’è una cosa che voglio di più, è la performance. Invece vorrei meno problemi di affidabilità, ne abbiamo avuti un bel po’“, ha dichiarato l’ex pilota della Ferrari.

Le parole di Vettel sul Gp di Imola

Vettel è ritornato a parlare anche del Gp di Imola. In questi primi Gran Premi, il tedesco ha riscontrato delle difficoltà e al momento non è riuscito ad ottenere la prestazione da lui tanto desiderata.

Al riguardo ha affermato: “Ad Imola ero più contento della macchina rispetto al Bahrain. La sentivo meglio e questo migliora percorrendo a mano a mano più chilometri. In Italia abbiamo avuto sfortuna, ho bisogno di un weekend pulito in Portogallo, a cominciare dalle sessioni di prove libere e poi un Gran Premio senza difficoltà. Cerchi sempre di fare del tuo meglio, i primi due fine settimana non hanno mostrato cosa possono fare la macchina ed il pilota. Voglio dimostrare che possiamo fare di più e sono entusiasta di vedere di persona cosa possiamo ottenere in questa stagione”.

Riuscirà Vettel a trovare il giusto feeling nel Gp di Portogallo che si correrà questo fine settimana?

Autore dell'articolo: Chiarella Serra