Lesioni polmonari scoperte nei morti da Coronavirus

Lesioni polmonari scoperte nei morti da Coronavirus

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Dieci esami post mortem eseguiti su pazienti con Covid-19 hanno confermato la presenza di lesioni polmonari e cicatrici precoci sui polmoni, proprio a causa del Coronavirus hanno rilevato che tutti i pazienti avevano lesioni polmonari e cicatrici precoci dei polmoni a causa del virus. Nove pazienti presentavano anche trombosi, un coagulo di sangue, in almeno un organo principale (cuore, polmone o rene). Il team non è stato in grado di indagare sulla trombosi nel decimo paziente. Dunque, le lesioni polmonari sono state scoperte dai ricercatori nei decessi da Covid-19. Il team di ricerca dietro lo studio ritiene che i risultati potrebbero aiutare a guidare i medici nel trattamento delle complicazioni dovute al virus.

Ad esempio, si possono usare fluidificanti del sangue per prevenire lo sviluppo di coaguli di sangue. Sperano inoltre che una migliore comprensione delle complicanze chiave nei casi gravi possa aiutare i medici a sviluppare nuovi modi per monitorare e trattare la malattia. Lo studio, pubblicato su The Lancet Microbe, è stato condotto dai ricercatori dell’Imperial College di Londra e dell’Imperial College Healthcare NHS Trust. Sebbene il numero di pazienti esaminati sia piccolo, questo è il più grande studio fino ad oggi di esami post mortem su pazienti Covid-19 in Inghilterra.

Lesioni polmonari scoperte nei decessi con Coronavirus: cosa sappiamo finora?

Il dottor Michael Osborn ha dichiarato: “Il Covid-19 è una nuova malattia. Pertanto abbiamo avuto solo limitate opportunità di analizzare in modo completo i tessuti dai pazienti all’autopsia, per capire meglio cosa ha causato la malattia e la morte di un paziente a fini di ricerca. Il nostro studio è il primo del suo genere nel Paese. Supportare le teorie esistenti di ricercatori e medici nei reparti che le lesioni polmonari, la trombosi e l’esaurimento delle cellule immunitarie sono le caratteristiche più importanti nei casi gravi di Covid-19.  Nei pazienti che abbiamo esaminato, abbiamo anche visto prove di lesioni renali. In alcuni casi addirittura pancreatite. Le nostre altre scoperte aiuteranno i medici a sviluppare nuove strategie per gestire i pazienti“.

Nei pazienti studiati, l’ipertensione e la broncopneumopatia cronica ostruttiva, il nome di un gruppo di malattie polmonari che causano difficoltà respiratorie, erano i fattori più comuni che hanno contribuito alla morte. Tutti i pazienti hanno sviluppato febbre e almeno due sintomi respiratori come tosse e mancanza di respiro durante le prime fasi della malattia. La maggior parte dei pazienti è deceduta entro tre settimane dalla presentazione con sintomi.

I sintomi dei pazienti morti

Tutti i pazienti avevano un danno alveolare diffuso (DAD). DAD è un termine usato per descrivere un modello di danno polmonare che può essere visto come risultato di un’infezione virale. Questo tipo di danno polmonare può influenzare sia lo scambio di gas (ossigeno e anidride carbonica) che l’inondazione di sangue nei polmoni. Nove pazienti su dieci avevano una qualche forma di trombosi – coaguli di sangue – in almeno un organo principale. Non è stato possibile indagare sulla trombosi nel decimo paziente. La trombosi impedisce al sangue di fluire normalmente attraverso il sistema circolatorio e può portare a ictus e attacchi di cuore.

Tutti i pazienti avevano evidenza di lesione tubulare renale acuta. Una lesione renale che può portare a insufficienza renale o danni. Le cause principali sono un flusso sanguigno basso ai reni e infezioni gravi. Spesso colpisce i pazienti che si trovano in ospedale e in terapia intensiva.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Avatar
Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com