Materiale biochimico contro la caduta dei capelli: Sviluppato in Corea

Scienziati coreani sviluppano un materiale biochimico contro la caduta dei capelli

Un gruppo di scienziati sudcoreani ha sviluppato un nuovo tipo di materiale biochimico per prevenire la perdita dei capelli, secondo il ministero della scienza del paese che apre una nuova via per il trattamento sul campo. Il team guidato da Choi Kang-yeol della Yonsei University ha scoperto che una proteina chiamata CXXC5 agisce come regolatore negativo della via di segnalazione Wnt all’interno di una cellula che è legata allo sviluppo del follicolo e alla rigenerazione dei capelli negli adulti, ha detto il Ministero della Scienza e delle TIC.

Il team ha sviluppato con successo un materiale biochimico chiamato PTD-DBM. Interrompe l’interazione CXXC5-Disheveled

Al fine di evitare che CXXC5 agisse come regolatore negativo del percorso, il team ha sviluppato con successo un materiale biochimico chiamato PTD-DBM.

“Interrompere l’interazione CXXC5-Disheveled con un peptide della concorrenza ha attivato la via Wnt e la ricrescita dei capelli accelerata e la neogenesi dei follicoli piliferi indotta da ferite”, hanno detto i ricercatori in un articolo. La ricerca è stata finanziata dal ministero della scienza e le scoperte sono state pubblicate nell’ultima edizione della rivista “Journal of Investigative Dermatology”.

Esistono rimedi naturali efficaci contro la caduta dei capelli?

Abbiamo a disposizione come cure naturali al 100% erbe medicinali anche molto curiose, ricavate da estratti di Cipolla a lozioni a base di Boswellia o di Serenoa, soia, e oli essenziali. Ma vanno scelte sempre in base al singolo caso ed associate anche a una terapia per via sistemica.

ATTENZIONE ALLA DIETA: Nell’alimentazione non devono mai mancare cibi contenenti vitamina B, ferro e vitamina C, presenti in frutta secca, pasta e riso integrali, legumi, ortaggi verdi e miglio. La prima causa della perdita dei capelli è l’ereditarietà: la disfunzione di un enzima li rende sottili e fragili fino a che non si staccano dal bulbo. Anche gli stati di squilibrio ormonale possono indurre la perdita dei capelli.

Via