genoma umano

Genoma Umano: la “risposta” al dibattito del WHO

La disputa sul genoma umano e l’ultilizzo del metodo CRISPR di qualche ora fa, ha ottenuto la risposta di scienziati-ricercatori; ma anche dei media che sono strettamente correlati al problema.

Su questo fronte, infatti, gli scienziati sono divisi sull’opportunità, o meno, di una moratoria completa sull’uso clinico della modifica germinale.

La scorsa settimana, un gruppo di studiosi di etica e scienza (tra cui alcuni degli inventori di CRISPR) hanno pubblicato un articolo su Nature in cui si chiede:

Un periodo fisso durante il quale non sono consentiti usi clinici del montaggio di germinali“.

per pronta risposta, gli amministratori della National Academy of Sciences degli Stati Uniti, la National Academy of Medicine degli Stati Uniti e la Royal Society britannica, si sono opposti a tale moratoria; sostenendo che:

Dobbiamo raggiungere un ampio consenso sociale prima di prendere qualsiasi decisione, date le implicazioni globali di modifica ereditaria del genoma “.

Il registro raccomandato dal comitato dell’OMS è un tentativo che serve a colmare il divario nel mondo; che non è ovviamente, completamente d’accordo sulla modifica genetica nelle persone.

Il gruppo afferma che, dovrebbe riguardare gli studi delle applicazioni cliniche dell’elaborazione del genoma umano. Inclusi sia i cambiamenti alla linea germinale sia le tecniche che alterano i geni di una persona in modi che non saranno ereditati.

Diverse aziende e, gruppi di ricerca, stanno conducendo studi clinici sull’argomento. Soprattutto per testare se il CRISPR e altre tecniche di modifica genica, possano trattare malattie genetiche come la β-talassemia che influisce sulla produzione di emoglobina. Leggi di più a proposito di Genoma Umano: la “risposta” al dibattito del WHO

Per favore supportaci e metti mi piace!!
CRISPR: dibattito sulla correzione del genoma

CRISPR: dibattito sulla correzione del genoma umano

CRISPR: dibattito sulla correzione del genoma umano, avvenuto a seguito della scoperta del biofisico cinese He Jiankui.

Il comitato dell’Organizzazione Mondiale della sanità (OMS) esige un registro globale sugli studi che coinvolgono la correzione del genoma umano.

La WHO (The World Health Organization cioè OMS) dovrebbe creare un fascicolo universale degli studi che coinvolgono la correzione dell’oggetto in questione; ed anche i finanziatori delle ricerche. Compresi gli editori, che dovrebbero richiedere agli scienziati di parteciparvi.

L’OMS, che creò nel mese di dicembre, un comitato, volle indagare sullo studio di uno scienziato che, in Cina, usò lo strumento CRISPR per modificare i genomi di due gemelline.

Davanti alle sue dichiarazioni, il comitato si oppose. Ma questo si ripetè anche davanti all’applicazione chimica di ricerche che alterano il genoma delle cellule nuove umane, spermatozoo e ovocita; chiamate la linea germinale, in modi che potrebbero essere trasmessi alle generazioni future.

Il comitato concorda che sia irresponsabile attualmente per chiunque procedere con le applicazioni chimiche della correzione del genoma della linea germinale umana

Disse Margaret Hamburg co-presidente del comitato e, segretaria e ministro estero dell’Accademia scuola Nazionale di Medicina degli Stati Uniti. Leggi di più a proposito di CRISPR: dibattito sulla correzione del genoma umano

Per favore supportaci e metti mi piace!!
materiale biochimico coreano caduta-capelli

Materiale biochimico contro la caduta dei capelli: Sviluppato in Corea

Scienziati coreani sviluppano un materiale biochimico contro la caduta dei capelli Un gruppo di scienziati sudcoreani ha sviluppato un nuovo tipo di materiale biochimico per prevenire la perdita dei capelli, secondo il ministero della scienza del paese che apre una nuova via per il trattamento sul campo. Il team guidato da Choi Kang-yeol della Yonsei University […]