matteo berrettini talento del tennis

Matteo Berrettini talento del tennis italiano

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Matteo Berrettini talento del tennis italiano. La vittoria nella Mercedes Cup di Stoccarda fa conoscere al paese l’enfant prodige della racchetta

Classe 1996, con la vittoria per 6-4 7-6 contro il canadese Felix Auger-Aliassime, Matteo Berrettini talento del tennis, è già al suo terzo titolo in carriera.

Gli altri due infatti li ha conquistati a Gstaad nel 2018 e Budapest quest’anno.

Una vittoria prestigiosa che, dal 30° posto fa balzare Matteo Berrettini al numero 22 nel Ranking mondiale

Berrettini dunque si impone a sorpresa a Stoccarda, un successo sull’erba che per il tennis italiano mancava da 8 anni con la vittoria di Seppi a Eastbourne.

Una settimana perfetta quindii n cui il tennista romano ha messo in fila grandi specialisti della superficie come Kyrgios, Khachanov, Kudla.

Così come un avversario in grande forma come Struff prima del 18enne canadese di origini togolesi Auger-Aliassime.

Un momento d’oro dunque per il tennis italiano: con Berrettini infatti anche Fabio Fognini sta facendo sognare il bel paese

Il tennista di Sanremo infatti è alla 10^ posizione del Ranking mondiale frutto di prestigiose vittorie come il Master 1000 Montecarlo (2019) e ATP 500 Amburgo (2013).

Tornano a Matteo Berrettini, si conferma davvero un talento italiano; i suoi numeri infatti sono impressionanti:

2014-2015: disputa il suo primo incontro da professionista nell’agosto del 2014; Il 16 marzo del 2015 vince il suo primo incontro nel circuito professionistico, al torneo Futures Turkey F11 di Antalya.

2016: si aggiudica il torneo di doppio al Futures Italy F27 di Trieste in coppia con Jacopo Stefanini; a novembre, grazie a due wild card, partecipa ai tornei Challenger di Brescia e di Andria.

Nella città pugliese ottiene il suo primo risultato prestigioso in carriera, battendo nei quarti di finale l’ex top 5 ATP Tommy Robredo, per poi perdere in finale, il 27 novembre, contro Luca Vanni, in tre set.

2017: Il 12 febbraio vince il suo secondo titolo Futures, al torneo Switzerland F1 di Oberentfelden, battendo in finale 6-2, 6-4 il francese Laurent Lokoli, testa di serie n° 1.

Entra per la prima volta nei top 300, attestandosi in 264ª posizione.

Il 23 luglio 2017 invece vince il suo primo trofeo Challenger a San Benedetto, battendo in finale, 6-3 6-4, Laslo Đere, nº 106 ATP.

Il risultato gli consente un balzo di 56 posizioni nel Ranking, grazie al quale sale al 173º posto.

2018: Fa il suo debutto tra i primi 100 giocatori della classifica ATP.

Il 29 luglio dello stesso anno, sconfigge con il punteggio di 7-69, 6-4 Roberto Bautista Agut, conquistando il primo successo ATP in carriera senza perdere nemmeno un set e senza mai cedere il servizio.

La vittoria lo porta al 54esimo posto nella classifica ATP.

Siamo al 2019 e, in quattro anni è riuscito ad avvicinarsi alla Top 20 collezionando vittorie su vittorie.

Foto: Ansa

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.